Amichevoli 2008 - 2009

8 luglio 2008 (a Jennersdorf)

NAPOLI - Jennersdorf

10-0

15' Willisits (aut. su Denis), 31', 33' Denis, 45' Pazienza, 47', 59' e 75' Pià, 51' De Zerbi, 60' Gargano, 62' Dalla Bona.
JENNERSDORF (4-4-2): Gumhold; Weideger, Zotter, Lex, Stranzl (35’ st Karner); Witamwas, Willisits, Kovacec, Roj (35' st Hanifl); Hutter (35' st Erzdan), Kvas. All.: Sideritt.

NAPOLI primo tempo (3-5-2): Iezzo; Grava, Cannavaro, Contini; Maggio, Blasi, Amodio (41' Pazienza), Hamsik, Savini; Bogliacino, Denis.

NAPOLI secondo tempo (3-5-2): Gianello; Santacroce, Rinaudo, Contini (31' Scalzone); Montervino, Pazienza, Gargano, Dalla Bona, Grava; De Zerbi, Pià. All.: Reja.

ARBITRO: Paukovits di Pinkafeld.

Cronaca: Il biglietto da visita è di quelli che fanno sognare i tifosi. Denis si presenta ai napoletani con una tripletta nel breve giro di mezz’ora. Sono dell’argentino le prime 3 reti del 10 a 0 che il Napoli di Reja ha rifilato alla rappresentativa di Jennersdorf nella sua prima uscita ufficiale stagionale. L’argentino, che Marino aveva da tempo bloccato con l’Indipendiente, ha strappato applausi anche per il suo modo di stare in campo e combattere, specie nella fase difensiva. - Non va sottovalutato come l’avversario di turno fosse l’equivalente d’un club della D italiana, ma una serie di riscontri tattici (e non) hanno lasciato quanto mai soddisfatto Reja. Il tecnico, a fine gara, stilando un breve bilancio sulla prova dei tre rinforzi azzurri, s’è detto sorpreso da come si stiano inserendo in fretta in un gruppo che, comunque, li ha accolti bene: "Denis - ha detto Reja - al di la dei gol, lotta su tutti i palloni ed è un moto perpetuo. Mi è piaciuto Maggio come funge da stantuffo sulla fascia e Rinaudo per la tranquillità che offre al reparto difensivo sebbene sia arrivato da poco". - Per la cronaca, oltre alle tre reti di Denis, una tripletta è stata realizzata anche da Pià (reduce dal torneo in prestito col Catania), più i gol di De Zerbi (su punizione), Pazienza, Gargano e Dalla Bona. (G.Imparato - gazzetta.it)

11 luglio 2008 (a Spalato)

Hajduc Spalato - NAPOLI

1-0

(p.t. 1-0) 30' Linic
HAIDUK (4-3-1-2): Subasic, Zivkovic, Linic, Kalinic, Ibricic (Bartolovic 82'), Andric, Gabric (Oremus 78'), Strinic, Rubil, Pandza (Buljat 82'), Busic (Ticinovic 58').

NAPOLI (3-5-2): Iezzo (Gianello 63'), Santacroce, Cannavaro, Contini (Rinaudo 46'), Maggio (Amodio 63'), Blasi (Pazienza 63'), Gargano (Montervino 63'), Hamsik (Dalla Bona 63'), Grava (Savini 46'), De Zerbi (Bogliacino 46'), Denis (Pià 63').

SOSTITUZIONI: 4 - 9
AMMONITI: Gargano 49', Ibricic 57', Savini 61', Bogliacino 75'
RECUPERO: 1', 2'

Cronaca: Hamsik sbaglia rigore, gol annullato a Denis
Una sconfitta e tante buone indicazioni. Nel primo test di spessore il Napoli perde 1-0 contro l'Hajduk. Reja però può dirsi soddisfatto della prestazione e recriminare per gli azzurri, che hanno sbagliato un rigore con Hamsik e che si sono visti annullare un gol regolare di Denis. Hanno mostrato una buona condizione i nuovi, spigliato il Tanque, intraprendente Maggio, sicuro nella ripresa Rinaudo.
SBLOCCA LINIC - Dopo una buona partenza e alcune buone combinazioni fra Denis e De Zerbi, gli azzurri subiscono il gol di Linic alla mezz'ora e sono sotto 1-0. Immediata la reazione della squadra di Reja: Denis conquista un rigore, ma dal dischetto Hamsik si fa ipnotizzare dal portiere avversario che respinge. Nel finale del primo tempo grande azione di Denis che vince un duello di forza con il suo diretto marcatore e insacca di destro alle spalle del portiere avversario: l'arbitro però vede un fallo del Tanque e annulla. Al riposo si va sull'1-0 per l'Hajduk Spalato.
SQUADRA RIVOLUZIONATA - Inizia la ripresa a Spalato e Reja fa subito tre cambi. Fuori De Zerbi, Grava e Contini, dentro Bogliacino, Rinaudo e Savini. Una palla buona per il pari capita sui piedi di Hamsik, che però viene anticipato al momento di concludere. Reja dopo un quarto d'ora rivoluziona la squadra: dentro Amodio, Pià, Gianello, Dalla Bona, Pazienza e Montervino per Blasi, Gargano, Iezzo, Maggio, Hamsik e Denis. In campo il clima è effervescente, nessuna delle due squadre ci sta a perdere. Il Napoli ci prova fino alla fine, ma Pià non riesce a sfruttare l'ottima occasione che gli capita in pieno recupero.

13 luglio 2008 (a Jennersdorf)

NAPOLI - Uebelbach

5 - 0

(p.t. 2-0) Savini 17', Pià 33', Pià 50', Denis 65', Maggio 89'

NAPOLI (3-5-2): 22 Gianello (Navarro 57'), 2 Grava (Santacroce 57'), 83 Rinaudo (Cannavaro 57'), 19 Savini (Contini 57'), 4 Montervino (Maggio 57'), 32 Amodio (Gargano 57'), 5 Pazienza (Blasi 57'), 24 Dalla Bona (Hamsik 57'), 3 Vitale (De Zerbi 46'), 18 Bogliacino, 12 Pià (Denis 57').

UEBELBACH (4-4-2): 1 Meie, 2 Spienz, 3 Fress, 4 Hutte, 5 Reibbe, 6 Dulky, 7 Holl, 8 Niemetz, 9 Knapp, 10 Djulic, 11 Hunlasits

Ammoniti: 27' Amodio
Espulsi: 77' De Zerbi

Cronaca: utile sgambatura per coloro che a Spalato sono subentrati nella ripresa. Infatti Reja ha voluto distribuire un uguale "minutaggio" a tutti gli uomini a disposizione schierando dall'inizio coloro che a Spalato avevano giocato per mminor tempo, sostituendoli all'incirca dopo un'ora di gioco. Ma l'attenzione di tutti era più che altro rivolta alla partita che si giocava in Grecia tra Panonios e OFK Belgrado; i greci hanno superato per 3-1 i serbi e così affronteranno il Napoli il 19/7 alle ore 18.

15 luglio 2008 (a Zalaegerszeg)

Zalaegerszeg - NAPOLI
1-1
25' p.t. Babovic (r), 34' p.t. Calaiò (r)

ZALAEGERZEG (4-4-2): 1 Ulaszak; 2 Dosek, 3 Miljatovic, 4 Sorin, 5 Szamosi; 6 Toth, 7 Mate, 8 Sluka, 9 Trnavac; 10 Waltner, 11 Meye.

NAPOLI 1° t. (3-5-2): 22 Gianello, 13 Santacroce, 83 Rinaudo, 19 Savini, 4 Montervino, 5 Pazienza, 32 Amodio, 24 Dalla Bona, 2 Grava, 12 Pià, 14 De Zerbi.

NAPOLI 2° t. (3-5-2): Iezzo; 13 Santacroce, 28 Cannavaro, 96 Contini; 11 Maggio, 8 Blasi, 23 Gargano, 17 Hamsik, 3 Vitale; 18 Bogliacino, 9 Denis.

Cronaca: ZALAEGERSZEG (Ungheria), 15 luglio - Giochi male e segni, migliori e non raddoppi. Paradossi del calcio, paradossi ungheresi. Il primo pareggio della stagione del Napoli, nell'ultima amichevole prima dell'Intertoto, è il risultato finale di una somma balorda: primo tempo a ritmi blandi coronato da una rete (di Pià); ripresa dominata ma senza gol nel carnet. La sfida tra gli azzurri e i padroni di casa dello Zte finisce 1-1, ma Reja lascia lo stadio soddisfatto: "Ho notato miglioramenti nelle posizioni in campo e anche una maggiore rapidità, indicazioni positive in vista della partita in programma domenica ad Atene con il Panionios".

LA PARTITA - Il tecnico di Gorizia manda in campo le riserve nei primi 45 minuti, con De Zerbi e Pià in attacco. A centrocampo brilla capitan Montervino, il migliore insieme con il fantasista di Brescia. Il Napoli ci prova, ma al 29' è lo Zte ad andare in vantaggio: svarione difensivo azzurro e rete dell'1-0 siglata da Waltner. Al 34' gli ungheresi hanno anche l'occasione per raddoppiare: fallo di Amodio e rigore (dubbio) che Meye spara alto. Il doppio colpo sveglia i napoletani e al 43' arriva il pareggio: assist di De Zerbi, Pià scatta in contropiede e deposita in rete dopo aver dribblato anche il portiere. La ripresa è un monologo: Reja schiera i titolari, ovvero i prescelti per la sfida con il Panionios, e lo Zte si spegne. Le azioni fioccano, sì, ma il risultato non cambia: ci provano Bogliacino, Hamsik, Maggio (gol annullato) e Denis (palo) ma l'1-1 è definitivo. Domani giornata di riposo, la preparazione riprenderà giovedì a Jennersdorf.

2 agosto 2008 (a Napoli)

NAPOLI - Aversa Normanna
1-1
4' Zalayeta (rig.), 11' Ottobre
Napoli (3-5-2): Gianello (45' Navarro); Grava, Domizzi, Savini; Montervino, Pazienza, Amodio (45'Maldonado), Dalla Bona, Lacrimini; Pià, Zalayeta (63'Grieco). A disp. Gargano, De Zerbi. All. Reja

Aversa Normanna (4-4-2):Criscuolo; Crisci, Migliozzi, Porzio, Maraucci; Di Girolamo, Zolfo, Ottobre, Sibilli; Palumbo, Ingenito. All. Crisci

Cronaca: l'intero settore distinti pieno, circa 10.000 persone. Un Napoli a tratti deludente, specialmente nel secondo tempo. Partita condizionata molto dal caldo. Positiva la prova di Zalayeta nel primo tempo. L'uruguagio sembra essere vicino alla migliore condizione

3 agosto 2008 (a Castelvolturno)

NAPOLI - Gaeta
5-0
29' Hamsik, 32' De Zerbi, 38' Rinaudo, 6' st. Cannavaro, 20' st.Maggio
Napoli: Iezzo (1' st Navarro), Cannavaro (22' st Domizzi), Rinaudo, Contini, Maggio, Blasi, Gargano (29' st Montervino), Hamsik, Vitale, Denis (19' st Zalayeta), De Zerbi. A disp. Navarro, Grava, Savini, Grieco. All. Reja
Gaeta: Colantonio (32' st De Filippis), Verde (8' st M.Esposito), Tessitore (30' st Longo), Renna (8' st Capomaccio), Cavaliere, G.Esposito, Macari (8' st De Simone), Di Pietro (28' st Latini), Santucci (9' st Scaringi), Capuccilli, Polverino (1' st Fiorillo). All. Urbano

Cronaca: - Cinque gol del Napoli nel test con il Gaeta a Castelvolturno. Gli azzurri hanno completato così la due giorni di amichevoli dopo quella di sabato al San Paolo con l'Aversa Normanna. In campo dall'inizio gli uomini che non hanno giocato ieri. E' finita 5-0 con reti di Hamsik, De Zerbi, Rinaudo, Cannavaro e Maggio. Adesso il Napoli avrà un altro test di preparazione giovedì sera a Frosinone.

7 agosto 2008 (a Frosinone)

Frosinone - NAPOLI
1-2
43' Maggio, 49' Dedic, 80' Hamsik
FROSINONE (4-3-3): Frattali (13'st Chiodini); Scarlato (42'st Carlini), Biso (1'st Amerini), Antonazzo (1'st Nocentini), Perra; Guidi, Bocchetti (32'st Ischia), Ascoli; Dedic (10'st Martini), Santoruvo (8'st Margiotta), Eder (18'st Di Roberto). All. Braglia

NAPOLI (3-5-2): Gianello (1'st Navarro); Cannavaro (38'st Savini), Rinaudo, Contini; Maggio, Blasi, Gargano (1'st Pazienza), Hamsik (44'st Lacrimini), Vitale (1'st Grava); Pià (17'st De Zerbi), Denis. All. Reja

ARBITRO: Gambini di Roma
MARCATORI: 43'Maggio, 49'Dedic, 80'Hamsik

Cronaca: Il Napoli ha battuto il Frosinone 2-1 con i gol di Maggio (osservato speciale di Peruzzi inivato da Donadoni), Dedic e Hamsik. Negativa la prova di Denis che ha effettuato il suo primo tiro in porta al 90'. Buona la grinta messa in campo dagli uomini di Reja, ma molto determinata anche la formazione di Braglia che, con il suo modulo 4-3-3, ha diverse volte un uomo solo davanti a Gianello (che sostituiva Iezzo leggermente infortunato nell'allenamento mattutino). Buona anche al prova di Vitale.

Trofeo "Birra Moretti" - Vincitrice JUVENTUS
Data
Incontro
Finale
Marcatori

21-08-2008

NAPOLI - Juventus
4-5
(dopo rigori; 0-0 al 45') Sequenza rigori: De Zerbi (parato), Esposito (gol), Zalayeta (gol), Nedved (gol), Blasi (gol), Giovinco (gol), Vitale (gol), Salihamidzic (gol), Cannavaro (gol), Amauri (gol).

21-08-2008

Milan - NAPOLI
1-0
Paloschi al 44'

21-08-2008

Juventus - Milan
5-4
(dopo rigori; 0-0 al 45') Seedorf (gol), Ariaudo (gol), Brocchi (gol), Chimenti (gol), Paloschi (gol), Legrottaglie (gol), Osuji (gol), Pasquato (gol), Ambrosini (alto), Amauri (parato), Favalli (parato), Molinaro (gol).
NAPOLI - JUVENTUS:

NAPOLI (3-5-2): Iezzo; Santacroce, Cannavaro, Rinaudo; Montervino, Pazienza, Blasi, Amodio, Vitale; De Zerbi, Zalayeta. All. Reja.

JUVENTUS (4-4-2): Chimenti; Salihamidzic, Legrottaglie, Ariaudo, De Ceglie; Rossi (23' Esposito), Sissoko, Ekdal, Nedved; Giovinco, Amauri. Allenatore: Ranieri

ARBITRO: Celi.
NOTE: ammonito Esposito.

Cronaca:
Ranieri, che tra infortuni e impegni con le Nazionali, è privo di una decina di giocatori, schiera una squadra molto giovane con Nedved e lo stakanovista Legrottaglie, che nemmeno 24 ore dopo aver sfiorato il gol vittoria dell'Italia contro l'Austria a Nizza, dà ripetizioni all'interessante baby Ariaudo in mezzo alla difesa. A cinque giorni dal ritorno di Champions con l'Artmedia, tutti gli occhi sono puntati su De Ceglie e soprattutto Giovinco. Il terzino rinnova l'impressione di essere un giocatore solido: Molinaro dovrà fare i conti con lui per la maglia da titolare. Il trottolino ex Empoli affianca Amauri nel 4-4-2 bianconero. Si vede che dopo il viaggio da Pechino non è ancora al meglio, ma un paio di sue giocate sono permesse solo a giocatori di classe e l'azione con cui l'erede di Del Piero sfiora il gol nel finale lo dimostra. Reja è senza Hamsik, Denis, Lavezzi, Mannini e Navarro. A fianco di Zalayeta, che torna in campo dopo l'infortunio di marzo ed è molto indietro, c'è l'eroe della promozione in A di due anni fa, quel De Zerbi che non pare destinato ad avere molto spazio, ma che al 40' va vicino al gol su punizione. Le due squadre non si dannano più di tanto e i centrocampisti faticano ad accompagnare l'azione. Così le emozioni sono poche: Fausto Rossi, ben imbeccato da Ekdal, sbaglia una buona occasione, poi Rinaudo non approfitta dell'ennesima papera di Chimenti in questo precampionato. Amauri si muove bene e ma è impreciso, così l'epilogo ai rigori non stupisce nessuno e dagli 11 metri l'errore decisivo è quello di De Zerbi in apertura.

______________________________________________________________________________________________________

MILAN - NAPOLI:

MILAN (4-4-2): Dida; Antonini, Darnian, Favalli, Albertazzi; Cardacio, Ambrosini, Brocchi, Seedorf; Paloschi, Inzaghi. All. Ancelotti.

NAPOLI (4-4-2): Gianello; Santacroce, Rinaudo (23' Cannavaro), Grava, Maggio; Montervino (32' Denis), Blasi (23' Pazienza), Amodio, Vitale (23' Lacrimini); Russotto, Pià. All. Reja.

ARBITRO: Pierpaoli
NOTE: recupero: 1'.

Cronaca:
Per il giovane Paloschi arriva la soddisfazione del primo gol in un pre-campionato che lo ha visto sempre in campo. Il Mlan così batte il Napoli 1-0 ed è un verdetto giusto. Come anticipato da Ancelotti, è un Milan in maschera quello scende in campo al San Paolo. I baby Darmian e Albertazzi assaggiano un palcoscenico prestigioso insieme ai più collaudati Paloschi, Viudez e Cardacio. I rossoneri con Seedrof e Inzaghi (che esce per infortunio) hanno qualità in avanti e in avvio proprio l'olandese e Superpippo vanno vicini al gol. Il Napoli non si fa mai vedere dalle parti di Dida, che però si mostra subito incerto su un tirocross di Russotto e fa rivedere i fantasmi ai suoi tifosi quando in uscita travolge Favalli e regala ancora a Russotto una palla gol non sfruttata. Il ritmo resta sempre piuttosto basso, difficile per i due tecnici trarre indicazioni vere. Però il giovane Vitale mostra una certa personalità e si capisce perchè Reja insista a dargli fiducia sulla fascia sinistra. Il tecnico del Napoli regala 13' anche a Denis in attesa del rientro del Pocho Lavezzi. Il Milan fa vedere qualcosa in più e la rete di Paloschi, ben imbeccato da Viudez, è il giusto premio.

______________________________________________________________________________________________________

JUVENTUS - MILAN

JUVENTUS (4-4-2): Chimenti; Salihamidzic (35' Duravia), Legrottaglie, Ariaudo, Molinaro; Rossi, Tiago, Ekdal, Nedved (36' Castiglia); Pasquato, Amauri. All. Ranieri.

MILAN (4-3-1-2): Kalac; Antonini, Darmian, Favalli, Albertazzi; Cardacio (23' Strasser), Brocchi (23' Pasini), Ambrosini; Seedorf; Paloschi, Viudez (34' Osuji). All. Ancelotti.

ARBITRO: Gervasoni.
NOTE: serata fresca, terreno in buone condizioni. Spettatori 50mila circa. Ammonito Pasquato. Sequenza rigori:

Cronaca:
Le due formazioni sono lontane anni luce da quelle titolari, ma sono i ragazzini della Juve a farsi preferire a quelli del Milan dopo che in avvio Kalac risponde alla grande sul bel colpo di testa di Amauri. Un'azione avviata da Nedved (uscito nel finale per una botta al polpaccio) sulla sinistra e proseguita da Rossi e Pasquato meriterebbe il gol, ma il baby-bianconero spreca dopo essersi liberato benissimo in area. I bianconeri giocano meglio anche nel secondo minitempo, ma manca qualcosa in fase di rifinitura e sono necessari ancora i rigori, con la Juve che anche stavolta esce vincitrice.

2 giugno 2009 (a Bratislava)

Slovan Bratislava - NAPOLI

0-1

17' pt. Datolo
Slovan Bratislava: Rodinger, Hanek, Valachovic, Dosondil, Angelovic (30' pt Hamsik, 14' st. Kolcak), Obzera (30' st Angelovic), Cernak, Petras, Slovak (30' st. Pires), Halenar (14' st Stepanovsky) Masaryk (44' st Izvolt). A disp. Rusina, Meszaros, Szabo. All. Pecko

Napoli: Gianello (1' st Bucci), Santacroce, Rinaudo, Contini, Montervino (1' st Grava), Hamsik (30' pt Blasi), Gargano (28' st Bogliacino), Datolo (1' st. Amodio), Vitale, Russotto (28' st Pià), Denis (1' st Zalayeta). A disp. Navarro. All. Donadoni

Arbitro: Hrinak (Bratislava)

Note: ammoniti Dosondil, Rinaudo

Cronaca: Bratislava - Il Napoli vince 1-0 in amichevole con lo Slovan allo Stadio Tehelne Pole. Di Datolo il gol partita dopo un bell'assist di Hamsik lanciato sulla fascia da Gargano. Proprio per Marek è stata una partita speciale per riabbracciare la squadra che l'ha lanciato nel calcio professionistico. Il centrocampista slovacco è stato celebrato con cori ed applausi dai 10.000 tifosi che hanno inneggiato al suo nome. E per completare la sua festa Hamsik ha giocato mezzora con la maglia azzurra e mezzora con la maglia dello Slovan uscendo poi nella standing ovation. Un test di fine stagione di prestigio per il Napoli che batte la squadra campione di Slovacchia che parteciperà ai preliminari di Champions League.