Amichevoli 2009 - 2010

20 luglio 2009 (a St. Polten)

NAPOLI - St. Polten

2 - 0

20' st. Denis, 23' st. Zuniga.
St. Poelten: Vollnhofer, Derin, Popp, Speiser, Lenko, Talmann, Brandl, Dorner, Gruberbauer, Turaugr, Wojtanowicz. All. Scherb

NAPOLI : (3-5-2): Navarro (Iezzo, dal 18° s.t.); Santacroce, Rinaudo, Contini; Montervino (Grava, dal 30° s.t.), Blasi, Amodio (Gargano, dal 18° s.t.), Pazienza (Lavezzi, dal 18° s.t.), Rullo (Zuniga, dal 18° s.t.); Datolo, Denis (Pià, dal 34° s.t.). All. Donadoni; Panchina: Campagnaro, Cannavaro, Aronica

ARBITRO: Hameter

Cronaca: Il Napoli vince il primo test stagionale battendo 2-0 il St.Poelten con gol di Denis e Zuniga. L'attaccante argentino molto vivace ha cercato la rete in più di una occasione cogliendola su cross di Montervino poco dopo l'ora di gioco. Immediato il bis di Zuniga che lanciato da Lavezzi penetra in area con una bella percussione e rasoterra vincente. Un esordio lusinghiero per l'esterno colombiano con la sua nuova maglia. Un Napoli che, sotto gli occhi di De Laurentiis e Marino giunti oggi in ritiro, denota già un buon possesso palla ed una discreta intesa contro il St Poelten che, a sua volta, ha già iniziato il campionato di serie B austriaca ed è sinora imbattuta con all'attivo una vittoria ed un pareggio in due gare.

21 luglio 2009 (a Wiener Neustadt)

Wiener Neustad - NAPOLI

1 - 4

Hamsik 18° p.t. (rig.), Kurtisi al 32° p.t., Pazienza al 2° s.t, Denis al 30° e al 35° s.t.
WIENER NEUSTAD: Razenbock, Ari, Ramsebner, Stanislaw, Klapf, Niklas, Reiter, Martinez, Timkovic, Kurtisi, Sadovic. All. Kraft

NAPOLI: Iezzo (Gianello, dal 1° s.t.); Campagnaro (Rinaudo, dal 41° s.t.), Cannavaro, Contini; Grava (Vitale, dal 23° s.t.), Pazienza (Datolo, dal 23° s.t.), Gargano, Hamsik (Blasi, dal 27° p.t.) (Montervino, dal 36° s.t.), Zuniga; Lavezzi (Denis, dal 27° s.t.), Pià. Panchina: Santacroce. All. Donadoni

Arbitro: Schmidt

Cronaca: Il Napoli ha battuto 4-1 il Wiener Neustadt (serie A austriaca) nella seconda amichevole austriaca degli azzurri (con il St.Poelten il Napoli ha vinto 2-0, gol di Denis e Zuniga). Le reti per il Napoli sono state siglate da Hamsik nel primo tempo e da Pazienza e Denis (2) nel secondo tempo. Allo stadio di Wiener presenti il presidente Aurelio De Laurentiis, accompagnato dal d.g. Marino, dall'amministratore della Filmauro Chiavelli e dal ragioniere Gabbanini. Assenti Quagliarella e Cigarini, rimasti a Lindabrunn per continuare la preparazione

30 luglio 2009 (a Sollenau)

Sollenau - NAPOLI

1 - 5

6' pt Lavezzi, 31' pt Lavezzi, 35' pt Hamsik, 37' pt Knaller, 41' pt Hamsik, 6' st Denis

SOLLENAU: Sprinzer, Aigner, Jaitmer, Offner, Grov, Knaller, Klemen, Eberhard, Hinesser, Strevinger, Jaiczay. All. Bjerregaard

NAPOLI 1° Tempo: Navarro; Santacroce, Cannavaro, Contini; Maggio, Gargano, Amodio, Hamsik, Zuniga; Lavezzi, Quagliarella. All. Donadoni

Napoli 2° Tempo: De Sanctis; Grava, Rinaudo; Aronica; Montervino, Blasi (Bogliacino dal 30° s.t.), Pazienza, Datolo, Vitale (Rullo dal 30° s.t.); Denis, Hoffer. All. Donadoni

Arbitro: Loschober

Cronaca: Il Napoli ha battuto 5-1 il Sollenau, squadra austriaca, nell'ultima amichevole del ritiro precampionato. In grande spolvero Lavezzi e Hamsik, autori di due doppiette a testa. Molto bene anche Quagliarella, nelle vesti di assist man. Nel secondo tempo si e' messo in luce German Denis, autore di un gol, mentre il neo acquisto Hoffer (all'esordio assoluto) ha sfiorato piu' volte la rete

5 Agosto 2009 (a Napoli)

NAPOLI - Espanyol
0 - 0
-

NAPOLI (3-5-2): De Sanctis; Campagnaro (12' st Aronica), Cannavaro, Contini (1' st Rinaudo); Grava (1' st Maggio),Gargano (12' st Blasi), Cigarini (1' st Bogliacino), Hamsik (12'st Datolo), Vitale (1' st Rullo); Lavezzi (1' st Hoffer), Quagliarella (18' st Denis). (80 Navarro, 4 Montervino, 5 Pazienza, 13 Santacroce, 32 Amodio). All.: Donadoni

Espanyol (4-4-2): Alvarez; Pillud (1'st Luis Garcia), Nico Pareja, Roncaglia, Didac; J. Verdu (1' st Nakamura), Callejon (20' st Tamudo), Lola (12' st Moises), J. Marquez (12 st Sielva); Coro, Sahar. (Kameni, Victor, Chica, D. Garcia, De La Pena, Jarque, Ivan L.M., V. Ruiz). All.: Pochettino.

Arbitro: Pierpaoli di Firenze.
Angoli: 7-2.
Ammoniti: 22' Gargano e Lola per condotta antisportiva, 29 Callejon per un fallo su Gargano.

Cronaca: NAPOLI, 6 agosto - Finisce senza reti la prima uscita ufficiale al San Paolo del Napoli di Roberto Donadoni. Archiviata la presentazione in stile hollywoodiano di due giorni fa, in 40mila affollano gli spalti dell'impianto di Fuorigrotta per vedere all'opera i propri beniamini, il neo acquisto Fabio Quagliarella e Pocho Lavezzi in testa. L'amichevole con i catalani dell'Espanyol finisce senza reti ma tanto è bastato per accendere la passione dei supporter partenopei. Una vera e propria festa allargata quella di questa sera: prima della partita spazio per la presentazione delle nuove maglie del Napoli (la prima azzurra, la seconda argentata e la terza rossa), poi chiamati dallo speaker uno per uno, i giocatori sono entrati in campo: i più acclamati Quagliarella e Lavezzi con i tifosi apertamente schierati dalla parte dell'argentino protagonista di un botta e risposta adistanza con il presidente Aurelio de Laurentiis. Il 'pochò è il 'pochò e più volte il suo nome viene scandito durante la serata.

L'amichevole con gli spagnoli non è però solo un momento di festa con il pubblico amico, ma anche un test per verificare lo stato di preparazione della formazione azzurra. Nel primo tempo il tecnico azzurro, Roberto Donadoni, eccezion fatta per i due esterni, Maggio e Zuniga, manda in campo quella che probabilmente sarà la formazione tipo mentre di fronte l'Espanyol parte con molti rincalzi. La squadra azzurra è soprattutto il duo Lavezzi-Quagliarella. Non a caso le migliori azioni della prima frazione di gioco portano la firma dei due attaccanti. In casa Napoli il secondo tempo si apre con una prevista girandola di sostituzioni. Poche comunque le emozioni con entrambe le squadre che non hanno affondato i colpi logico quindi lo 0-0 finale anche se per quanto prodotto nella prima frazione di gioco gli uomini dell'ex commissario tecnico della nazionale avrebbero meritato di più. Ma questo è solo un'amichevole, calcio estivo dove comunque il Napoli si è fatto trovare pronto.

8 agosto 2009 (a Londra) - "Bobby Moore Cup"

West Ham - NAPOLI
0 - 1
78' Quagliarella
WEST HAM: (4-4-1-1): Green, Faubert (63' Spector), Upson (80' Gabbidon), Tomkins (46' Collins), Ilunga, Dyer (63' Nsereko), Collison, Parker, Jimenez (76' Ashton), Noble, Cole. A disp. Kurucz, Davenport, Darpela. All. Zola

NAPOLI (3-5-2): De Sanctis, Santacroce (72' Aronica), Rinaudo (58' Campagnaro), Contini, Grava (58' Maggio), Pazienza (58' Blasi), Cigarini (76' Bogliacino), Hamsik (89' Vitale), Datolo, Quagliarella (80' Hoffer), Lavezzi (76' Denis). A disp. Gianello,, Montervino, Gargano. All. Donadoni.

Arbitro: Stroud
Recupero: 2' e 3'.
Ammoniti: Pazienza, Collison, Contini, Blasi.
Espulsi: 38' st Blasi per doppia ammonizione.
Note: un minuto di raccoglimento in ricordo di Bobby Robson

Cronaca: LONDRA, 8 agosto - Serviva un buon Napoli per fugare le nubi che si erano addensati sulla squadra dopo lo scialbo 0-0 del San Paolo con l’Espanyol e la conseguente sfuriata del presidente Aurelio De Laurentiis. E oggi pomeriggio all'Upton Park di Londra contro il West Ham di Gianfranco Zola buon Napoli è stato. Gli azzurri conquistano una vittoria di prestigio grazie a un gol di Fabio Quagliarella.
Primo tempo abbastanza spettacolare, con Donadoni che ancora una volta si affida alla coppia Quagliarella-Lavezzi. Il Napoli parte meglio e ha subito due occasioni con Hamsik e Lavezzi, che però non mettono più di tanto paura a Green. Bene in avvio anche Quagliarella, un cui tiro diretto in porta viene deviato involontariamente di testa proprio da Lavezzi. Dall'altra parte il West Ham si affida soprattutto all'estro di Jimenez. L'ex giocatore dell'Inter si muove bene, ma pericoli veri per Morgan De Sanctis i londinesi non ne creano. È soprattutto il Napoli a fare la partita e sono ancora Hamsik e Quagliarella a creare problemi alla difesa degli Hammers. La chance più nitida della prima frazione di gioco capita proprio allo slovacco, che su corner di Cigarini colpisce di spalla invece che di testa e manda fuori.
Ripresa molto meno emozionante, anche perché sia Zola sia Donadoni fanno una miriade di cambi. Da segnalare l'occasione capitata a Parker, che dribbla pure De Sanctis ma, quasi dal fondo, non riesce a inquadrare la porta. Poi succede poco o nulla fino al 78', quando Quagliarella fa impazzire i tifosi del Napoli mandando alle spalle di Green con un pallonetto di testa. C'è tempo per vedere Blasi che si fa cacciare fuori per doppia ammonizione dopo appena 26 minuti dal suo ingresso in campo e una grande occasione per il pareggio per gli Hammers con Spector, la cui deviazione di testa non inganna De Sanctis (altra ottima prova per l'ex portiere dell'Udinese).

11 agosto 2009 (a Napoli)
NAPOLI - Racing Santader
1 - 1
11' st. Bogliacino, 27' st. Juanio
NAPOLI (4-4-1-1): Navarro (1' st Gianello), Campagnaro (29' st Santacroce), Cannavaro, Contini (15' st Rinaudo), Rullo (1' st Aronica), Maggio (29' st Montervino), Blasi, Cigarini (15' st Amodio, 21' st Pazienza), Vitale, Bogliacino, Denis (36' st Insigne). A disp. Grava. All. Donadoni

RACING SANTANDER: (4-4-2) Tono, Crespo (18' st Pinillas), Cristian, Morris (1' st Moraton), Lacen, Arana, Colsa, Torrejono, Serrano (18' st Juanjo), Munitis (18' st Canales), Geijo (18' st Luisma). All. Mandia

Arbitro:Russo di Nola
Ammoniti: Serrano
Note: Prima dell'inizio del match è stato osservato un minuto di raccoglimento per la morte di Daniel Jarque, capitano dell'Espanyol.

Cronaca: Napoli - Il Napoli chiude le fatiche estive di pre campionato con un pareggio. Finisce 1-1 col Racing con gol di Bogliacino e Juanjo in un caldo infernale al San Paolo. Azzurri senza i nazionali ma con tanta voglia di mettere in evidenza le sue risorse. Spagnoli mai domi, come nel DNA iberico, e partita tutto sommato piacevole. Da oggi termina ufficialmente il calcio d'estate per il Napoli che domenica si tuffa nella stagione ufficiale con il match di Coppa Italia contro la Salernitana.

Si comincia con il lutto nel cuore per la morte di Juan Jarque il capitano dell'Espanyol che proprio a Fuorigrotta ha giocato l'ultima partita della sua vita. Tra gli spagnoli c'è chi non riesce a trattenere le lacrime. Il Napoli indossa maglie bianche con su scritto il nome del povero difensore catalano.
La partita è più fresca del clima. Al 6' Rullo va via a sinistra e serve bene Maggio: sinistro al volo, Tono blocca. Al 10' ancora Rullo cerca la profondità per Denis, esce il portiere e ferma il Tanque. Al 28' Cigarina inventa per Campagnaro che da detsra crossa teso, respinge un difensore. Al 36' Denis scappa via verso l'arera e Morris lo atterra. Sembra rigore ma l'alrbitro dà il calcio di punizione vicinissimo alla riga. Batte Cigarini, alto. Finisce il primo tempo 0-0.

Nel secondo c'è subito il gol. Bogliacino lancia Vitale in area, il boys napoletano non arriva all'aggandio ma inganna ugualmente Tono che liscia la traiettoria, palla dentro: 1-0. Al 21' bella punizione di Luisma che colpisce il palo esterno. Poi il pareggio spagnolo. I due nuovi entrati Canales e Juanjo combinano bene in area e quest'ultimo infila di destro: 1-1. Tutto qui. Finisce l'estate napoletana, comincia il calcio vero. (da sscnapoli.it)