2
       
27^ GIORNATA 15/03/2015
ATALANTA
0 - 0
UDINESE
CAGLIARI
1 - 1
EMPOLI
FIORENTINA
2 - 1
MILAN
GENOA
0 - 2
CHIEVO
INTER
1 - 1
CESENA
PALERMO
0 - 1
JUVENTUS
ROMA
0 - 2
SAMPDORIA
SASSUOLO
4 - 1
PARMA
TORINO
0 - 2
LAZIO
HELLAS VERONA
2 - 0
NAPOLI
0

 

     
7' pt Toni, 6' st Toni.
Arbitro: Banti Luca, assistenti. Musolino Espedito Marco, Tegoni Alberto
Angoli: 5 e 6
Recupero: 2' pt e 5' st.
Ammoniti: Ghoulam, Gomez, Mesto, Albiol, Obbadi, Tachtsidis, Christoudopoulos, Gabbiadini, Britos, Toni
Espulsi: Sala per doppia ammonizione.
Note: -
(4-3-3): F. Benussi, J. Sala, V. Moras, Guillermo Rodríguez, E. Pisano, M. Obbadi (28' st. L. Christodoulopoulos), P. Tachtsidis, E. Hallfredsson, B. Jankovic (40' st. I. Martic),  L. Toni, Juanito Gomez (22' st. Greco). A disp. Nico Lopez, D. Brivio, Rafael, G. Campanharo, A. Agostini, J. Saviola, F. Sorensen, Fernandinho, Rafael Marques, . All. Mandorlini

(4-2-3-1): M. Andujar , G. Mesto (23' st. G. Higuaín), R. Albiol, M. Britos, F. Ghoulam, David Lopez, G. Inler, J. de Guzman (16' st Callejon), M. Hamsik (37' st Gabbiadini), D. Mertens, D. Zapata. A disp. J. Zuñiga, L. Insigne, S. Luperto, R. Colombo, Jorginho, C. Maggio, Rafael Cabral. All. R. Benitez.

Verona, 15/03/2015

Verona-Napoli 2-0: Toni, che doppietta! Finisce 2-0 la sfida al Bentegodi, grazie a due gol del bomber italiano.Duvan Zapata

L'Europa League fa male al Napoli, che a Verona perde tre punti importanti in chiave Champions. Un super Toni stende la squadra di Benitez con una doppietta che vale il 2-0. Con Higuain a riposare in panchina e' il bomber italiano a prendersi la scena. Grazie a questi due gol sale a quota 13 in campionato, stesso score del Pipita, che ha avuto solo mezzora per cercare di salvare il Napoli e incrementare il suo bottino. e' la terza sconfitta consecutiva in trasferta, dopo quelle di Torino e Palermo. Considerato anche il clamoroso pareggio con l'Inter in casa della scorsa giornata non si puo' dire che il Napoli abbia una marcia da Champions: un solo punto conquistato nelle ultime tre partite. La Lazio ora ha la possibilita' di staccarlo e prendersi il terzo posto e la Roma potrebbe allungare.

EMERGENZA PER BENITEZ - Benitez deve fronteggiare una vera e propria emergenza. Fuori Koulibaly, Strinic e Gargano per infortunio, piu' lo squalificato Henrique. Gabbiadini non e' al meglio ed e' in panchina, accanto a Higuain che deve riposare dopo le fatiche di coppa, e in vista del ritorno a Mosca. In attacco c'e' Zapata titolare al posto del Pipita, davanti a Mertens, Hamsik e De Guzman. In difesa scelte praticamente obbligate con Mesto, Britos, Albiol e Ghoulam davanti ad Andujar. Il Verona si affida al suo bomber Toni, affiancato da Juanito Gomez e Jankovic.

SUBITO TONI GOL - Il Napoli parte male, un po' come era successo contro la Dinamo Mosca giovedi' scorso. E' subito il Verona a fare la partita e a sbloccare il risultato dopo soli sette minuti con una grande giocata di Luca Toni che si gira in mezzo a quattro e approfitta di un pasticcio tra Andujar e Mesto per battere a rete a porta vuota. Difesa del Napoli completamente in bambola e tifosi gialloblu' in delirio al Bentegodi. Il Verona, spinto dall'entusiasmo del suo pubblico ha una marcia in piu' e sfiora il raddoppio in un paio di occasioni. Il Napoli comincia a giocare al 40' e mette paura al Verona con un colpo di testa di Mertens che si spegne sull'esterno della rete. La vera occasione per pareggiare pero', capita un minuto dopo sui piedi di Zapata, che si gira e colpisce di destro nell'area piccola, ma viene chiuso da un intervento miracoloso di Rodriguez in scivolata.

RADDOPPIOD. Mertens VERONAL'intervallo fa male al Napoli, che al rientro in campo torna a subire l'iniziativa del Verona. Ed esattamente come successo nel primo tempo, dopo una manciata di minuti subisce il secondo gol di Toni, dopo una ripartenza di Halfreddson in campo aperto che coglie di sorpresa la difesa. Higuain continua a scaldarsi a bordocampo, mentre Benitez si gioca il suo primo cambio inserendo Callejon al posto di De Guzman. Al 65' ci prova Inler con un tiro potente da fuori neutralizzato in due tempi con qualche difficoltà da Benussi. Il momento del Pipita arriva al 68', quando entra al posto di Mesto per un Napoli a trazione anteriore. La squadra di Benitez schiaccia il Verona nella sua meta' campo ma non riesce a creare grosse occasioni da gol. All'82' il tecnico spagnolo si gioca il tutto per tutto inserendo anche Gabbiadini al posto di Hamsik. E proprio l'ultimo entrato rischia di riaprire il match all'88' con un gran tiro da trenta metri che colpisce il palo interno. Nel finale clima teso: Sala viene espulso per reazione dopo un fallo di Gabbiadini al 90'.

NAPOLI NERVOSO - Il Napoli ha cinque minuti (tanto dura il recupero) in superiorita' numerica per cercare l'impresa. Scintille anche tra Toni e Britos nel recupero. Alla fine, sotto gli occhi di De Laurentiis in tribuna, un Napoli nervoso lascia al Bentegodi tre punti importanti per la corsa alla Champions. La squadra di Benitez insegue il secondo posto, ma ora anche il terzo e' a rischio. (corriere.it)

Classifica

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

Marcatori

1
JUVENTUS
64
27
19
7
1
54
14
Higuain (13)
2
ROMA
50
27
13
11
3
38
21
Callejon (9)
3
LAZIO
49
27
15
4
8
49
27
Duvan Zapata (5)
4
NAPOLI
46
27
13
7
7
46
35
Hamsik (5)
5
FIORENTINA
45
27
12
9
6
39
29
De Guzman (3)
6
SAMPDORIA
45
27
11
12
4
36
28
Gabbiadini (3)
7
GENOA
40
27
9
10
7
39
32
Mertens (2)
8
INTER
37
27
9
10
8
42
35
Kulibaly (1)
9
TORINO
36
27
9
9
9
30
30
Insigne (1)
10
MILAN
35
27
8
11
8
38
34
Inler (1)
11
PALERMO
35
27
8
11
8
38
40
Britos (1)
12
UDINESE
32
27
8
8
11
29
35
Autogol (2)
13
SASSUOLO
32
27
7
11
9
33
40
 
14
VERONA
32
27
8
8
11
33
46
 
15
EMPOLI
30
27
5
15
7
27
29
 
16
CHIEVO
29
27
7
8
12
20
30
17
ATALANTA
25
27
5
10
12
22
37
18
CAGLIARI
21
27
4
9
14
33
50
19
CESENA
21
27
4
9
14
25
48
20
PARMA (.1 e -2 penalizzazione)
12
27
4
3
20
22
53

Camp. 2014-15
26^ giornata
Camp. 2014-15
28^ giornata