3
       
37^ GIORNATA 24/05/2015
CESENA
0 - 1
CAGLIARI
CHIEVO
1 - 1
ATALANTA
EMPOLI
1 - 1
SAMPDORIA
GENOA
3 - 2
INTER
JUVENTUS
3 - 1
NAPOLI
LAZIO
1 - 2
ROMA
MILAN
3 - 0
TORINO
PALERMO
2 - 3
FIORENTINA
PARMA
2 - 2
HELLAS VERONA
UDINESE
0 - 1
SASSUOLO
1

 

     
13' pt Pereyra; 4' st David Lopez, 32' st Sturaro, 48' st Pepe (r)
Arbitro: Banti di Livorno
Angoli: 3 a 8
Recupero: 1' e 4'
Ammoniti: Asamoah per c.n.r., Coman e Ghoulam per gioco scorretto.
Espulsi: Britos al 46' s.t. per c.n.r

Note: spettatori 40.485;

(4-3-1-2): Buffon; Padoin, Barzagli (dal 1' s.t. Bonucci), Ogbonna, Asamoah; Sturaro, Marchisio (dal 25' s.t. Pirlo), Pogba; Pereyra (dal 33' s.t. Pepe); Morata, Coman. (Storari, Rubinho, Chiellini, De Ceglie, Evra, Vidal, Llorente, Tevez, Matri). All. Allegri

(4-2-3-1): Andujar; Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; Gargano (dal 33' Jorginho), David Lopez; Callejon, Mertens, Insigne (dal 23' s.t. Hamsik); Higuain (dal 1' s.t. Gabbiadini). (Rafael, Colombo, Strinic, Henrique, Inler). All. Benitez

Torino, 23/05/2015Il gol di Lopez

Festa Juve, per il Napoli la Champions diventa un miraggio. La squadra di Allegri vince 3-1. Reti di Pereyra, David Lopez, Sturaro e Pepe. Espulso Britos.

Una sconfitta che lascia la speranza dell’aritmetica, e nulla piu'. Nel pomeriggio di festa bianconera, con la consegna della coppa dello scudetto e con lo Stadium al completo, il Napoli cade 3-1 con la Juve e vede ormai difficilissima la strada verso la qualificazione in Champions League. La squadra di Benitez ora puo' solo puntare sulla vittoria della Roma nel derby di luned√¬ per poi giocarsi il tutto per tutto nella sfida finale con la Lazio al San Paolo. I bianconeri, invece, si godono l'abbraccio dei propri tifosi e iniziano il lungo avvicinamento alla grande sfida contro il Barcellona.

IL LAMPO DI PEREYRA - Allegri non risparmia Pogba, che parte titolare. Ma ci sono da gestire uomini ed energie in vista del 6 giugno. E allora, con Lichtsteiner squalificato, c'e' Padoin sulla fascia destra con Asamoah, al ritorno dopo 5 mesi di infortunio, sulla sinistra. Marchisio in cabina di regia, dopo il turno di riposo per squalifica in Coppa Italia, con il francese e Sturaro interni. In avanti Pereyra alle spalle della strana coppia Morata-Coman. Dall'altra parte fuori Koulbaly (squalifica) e Mesto (problemi fisici). In difesa linea a 4 formata da Maggio, Albiol, Britos e Ghoulam. David Lopez e Gargano davanti alla difesa, mentre il trio dietro a Higuain e' composto da Insigne, Callejon e Mertens. E' proprio il belga il piu' attivo in avvio con un paio di spunti che fanno sbandare la difesa bianconera.Il gol di Lopez La Juve pero' non si fa sorprendere, trova velocemente il giusto equilibrio e al primo vero affondo trova il vantaggio. Al 13' ottima l'idea di Coman che lancia centralmente Pereyra. Il Napoli si dimentica completamente dell'argentino che si presenta solo davanti ad Andujar e dopo aver preso la mira lo batte con un destro secco. In due tocchi c'e' tutta la vulnerabilit√  della squadra di Benitez. La reazione dei partenopei non e' all'altezza. Lenti e confusi, Higuain e compagni non riescono a costruire azioni d'attacco e, mentre sugli spalti continua la festa, la Juve controlla il gioco senza difficolta'.

LE FIRME DI STURARO E PEPE - Benitez non e' soddisfatto e in avvio di ripresa cambia con una mossa a sorpresa. Dentro Gabbiadini e fuori Higuain. Il Napoli vuole rientrare in partita e al 5' ci riesce. Banti assegna un calcio di rigore per un tocco di mano di Asamoah nell'area bianconera. Insigne si fa respingere il tiro da Buffon, ma sulla ribattuta David Lopez anticipa tutti firmando l'1-1. La Juve prova a reagire con un altro spunto di Coman che questa volta serve Marchisio, ma la conclusione del centrocampista e' imprecisa. La squadra di Allegri e' meno brillante e arretra qualche metro di troppo. Benitez ci crede e inserisce Hamsik al posto di Insigne. Il Napoli pero' deve fare ancora i conti con Buffon, che al 24' respinge i tentativi di David Lopez e Hamsik. La Juve sembra in difficolta', ma nel momento migliore degli azzurri trova la vittoria con una magia di Sturaro, bravissimo a girarsi tra due avversari e a piazzare un bel sinistro sotto la traversa. Nel finale saltano i nervi. Britos colpisce Morata con una violenta testata: espulsione e rigore che Pepe trasforma per il 3-1 finale. Per il Napoli e' notte fonda.


Classifica

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

Marcatori

1
JUVENTUS
86
37
26
8
3
70
22
Higuain (16)
2
ROMA
70
37
19
14
5
53
29
Callejon (11)
3
LAZIO
66
37
20
6
11
67
36
Duvan Zapata (6)
4
NAPOLI
63
37
18
9
10
68
50
Hamsik (8)
5
FIORENTINA
61
37
17
10
10
58
46
Gabbiadini (8)
6
GENOA
59
37
16
11
10
61
44
Mertens (6)
7
SAMPDORIA
55
37
13
16
8
46
40
De Guzman (3)
8
INTER
52
37
13
13
11
55
45
Insigne (2)
9
TORINO
51
37
13
12
12
43
45
Kulibaly (1)
10
MILAN
49
37
12
13
12
53
49
Inler (1)
11
PALERMO
46
37
11
13
13
51
54
Britos (1)
12
SASSUOLO
46
37
11
13
13
46
56
Autogol (4)
13
VERONA
45
37
11
12
14
47
63
 
14
CHIEVO
43
37
10
13
14
28
38
 
15
EMPOLI
42
37
8
18
11
43
48
 
16
UDINESE
41
37
10
11
16
40
52
17
ATALANTA
37
37
7
16
14
37
54
18
CAGLIARI
31
37
7
10
20
44
65
19
CESENA
24
37
4
12
21
36
68
20
PARMA (1+2+4 penalizzazione)
18
37
6
7
24
31
73

Camp. 2014-15
36^ giornata
Camp. 2014-15
38^ giornata