1
 
20^ GIORNATA - 20/01/2019
CAGLIARI
2 - 2
EMPOLI
FIORENTINA
3 - 3
SAMPDORIA
FROSINONE
0 - 5
ATALANTA
GENOA
0 - 2
MILAN
INTER
0 - 0
SASSUOLO
JUVENTUS
3 - 0
CHIEVO
NAPOLI
2 - 1
LAZIO
ROMA
3 - 2
TORINO
SPAL
1 - 1
BOLOGNA
UDINESE
1 - 2
PARMA
0
34' pt J. Callejon, 37' pt A. Milik, 20' st Immobile
Arbitro: Rocchi di Firenze
Angoli: 7 a 8
Recupero: 2' 4'
Ammoniti: Milinkovic Savic, Luis Alberto, Zielinski.
Espulsi: Al 70' Acerbi per doppia ammonizione.
Note:

(4-4-2): Meret, Malcuit, Albiol, Maksimovic, Mario Rui, Callejon (88' Hysaj), Diawara (72' Verdi), Fabian Ruiz, Zielinski, Mertens (82' Ounas), Milik. A disp.Ospina, Karnezis, Luperto, Ghoulam, Rog. All.Carlo Ancelotti

(3-5-1-1): Strakosha, Luiz Felipe (28' Bastos), Acerbi, Radu, Lulic, Parolo, Lleiva, Milinkovic Savic (73' Patric), Lukaku (46' Correa), Luis Alberto, Immobile. Wallace, R. Durmisi, D. Cataldi, M. Badelj, F. Caicedo, P. Neto, G. Guerrieri, S. Proto. All. Simone Inzaghi

Napoli, 20 gennaio 2019

Napoli-Lazio 2-1: quattro pali, Callejon e Milik battono Immobile. Gli azzurri fanno collezione di legni, ma ringraziano anche Meret, protagonista almeno di 2-3 parate importanti: la Juve e' a 6 punti. Acerbi espulso per doppio giallo.

Senza quattro titolari, ma con lo spirito di sempre e la lucidita' dei giorni migliori. Pur privo di Koulibaly, Hamsik, Allan e Insigne il Napoli supera la Lazio e, almeno per una sera, si porta a sei punti dalla Juve. Vittoria netta e meritata, molto piu' di quanto dica il punteggio finale. Oltre ai due gol il Napoli colpisce infatti ben quattro pali (i primi due sullo 0-0, gli altri due sul 2-0) e confeziona almeno altre tre palle-gol nitide. Supremazia costante quella dei padroni di casa, interrotta solo a tratti dalla Lazio. Se un neo c'e' per i partenopei e' quello di non aver chiuso la gara e averla tenuta aperta fino alla fine nonostante la superiorita' numerica avuta negli ultimi venti minuti di gioco per l'espulsione di Acerbi. La squadra di Ancelotti si conferma in ogni caso squadra solida e capace anche di saper soffrire oltre che di produrre bel gioco. Ancora una sconfitta contro una grande invece per la Lazio di Inzaghi. Un tabu' che si manifesta soprattutto nel primo tempo nel corso del quale la squadra di Inzaghi resta in balia degli avversari. Un po' meglio nella ripresa, ma non fino al punto di recuperare il risultato. E cosi' la formazione biancoceleste scivola fuori dalla zona Champions.

Uno-due micidiale - La partita resta in bilico fino alla mezzora, ma l'equilibrio reale c'e' solo nei primi dieci minuti nel corso dei quali le squadre si studiano e si annullano. In questo periodo e' anzi la Lazio a rendersi piu' pericolosa, con il colpo di testa di Milinkovic su cross di Leiva (Meret si supera per respingerlo, ma il serbo potrebbe fare meglio a tu per tu col portiere). Poi il Napoli prende il controllo del centrocampo grazie agli strappi di Fabian Ruiz e all'attenta copertura di Diawara e la partita fino all'intervallo diventa un monologo dei padroni di casa. Che sfiorano due volte il gol con Milik, fermato dal palo prima al 12' (splendida girata al volo su cross di Mario Rui) e poi di nuovo al 22' (colpo di testa in tuffo su assist di Zielinski). I padroni di casa vanno vicini al vantaggio anche con Fabian Ruiz e di nuovo Milik (tiri dalla distanza che escono di un soffio). Il gol e' insomma nell'aria quando effettivamente arriva. Succede al minuto 34 grazie a Callejon che finalmente si sblocca (prima marcatura stagionale): non poteva accadere che contro la Lazio, che punisce per la sesta volta (e diventa cosi' la sua vittima preferita). L'assist per lo spagnolo e' di Mertens, l'esecuzione, da poco dentro l'area, perfetta. Callejon e' poi determinante quattro minuti dopo anche per il 2-0, perche' si procura la punizione dal limite (fallo di Acerbi) che Milik trasforma in maniera magistrale (palla all' incrocio dei pali con Strakosha impossibilitato a intervenire).

Immobile ci prova - Inzaghi prova a rianimare la Lazio abulica e inconcludente del primo tempo inserendo Correa al posto di Lukaku (nel primo tempo aveva gia' dovuto togliere l'infortunato Luiz Felipe e inserire al suo posto Bastos). Con Correa in campo la Lazio passa dal 3-5-1-1 iniziale a un 3-4-1-2 con Lulic che torna sulla fascia sinistra, Parolo che si sistema a destra e Luis Alberto che fa il trequartista alle spalle di Immobile e dell'argentino. La mossa risveglia un po' la squadra ospite (testa di Correa di poco fuori, girata di Immobile sulla quale Meret si supera per respingere), ma la espone anche in maniera preoccupante ai contropiede del Napoli. Che colpisce altri due legni clamorosi. Il primo con una conclusione di Fabian Ruiz, il secondo con un colpo di testa di Callejon. Errori che la squadra di Ancelotti paga caro perche' subito dopo il palo di Callejon arriva il gol di Immobile che riapre la partita. Gioco di prestigio di Correa sul limite dell'area e palla filtrante per il centravanti che punisce Meret con un diagonale preciso. La Lazio a quel punto ci crede, ma l'espulsione di Acerbi (doppia ammonizione, entrambe per falli su Callejon) le spezza le gambe proprio nel momento decisivo. Inzaghi inserisce Patric per Milinkovic e ridisegna la squadra con un coraggioso 4-2-3. Mossa alla quale Ancelotti risponde inserendo Verdi per Diawara. Il modulo resta il 4-4-2, con Zielinski che si accentra, ma con Verdi in campo diventa a trazione anteriore per sfruttare gli spazi che si aprono con la Lazio in dieci. Poi il tecnico napoletano toglie pure Mertens e inserisce Ounas. Che pochi minuti dopo essere entrato in campo sfiora il terzo gol (salva Strakosha). Nel finale c'e' poi spazio anche per Hysaj che rileva Callejon. Chiaro l'intento di Ancelotti si coprirsi per non correre rischi. E infatti non accade piĆ¹ nulla.


Classifica

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

Marcatori

1
JUVENTUS
56
20
18
2
0
41
11
Milik (11)
2
NAPOLI
47
20
15
2
3
39
18
Insigne (7)
3
INTER
40
20
12
4
4
31
14
Zieliski (3)
4
MILAN
34
20
9
7
4
28
20
Mertens (8)
5
ROMA
33
20
9
6
5
37
26
Verdi (1)
6
LAZIO
32
20
9
5
6
29
23
Ounas (2)
7
ATALANTA
31
20
9
4
7
44
27
Fabian Ruiz (3)
8
SAMPDORIA
30
20
8
6
6
35
26
Rog (1)
9
PARMA
28
20
8
4
8
19
24
Albiol (1)
10
FIORENTINA
27
20
6
9
5
28
21
Callejon (1)
11
TORINO
27
20
6
9
5
26
22
Autogol (1)
12
SASSUOLO
26
20
6
8
6
30
32
 
13
CAGLIARI
21
20
4
9
7
19
27
 
14
GENOA
20
20
5
5
10
25
37
 
15
UDINESE
18
20
4
6
10
17
25
 
16
SPAL
18
20
4
6
10
16
28
 
17
EMPOLI
17
20
4
5
11
24
39
 
18
BOLOGNA
14
20
2
8
10
16
30
 
19
FROSINONE
10
20
1
7
12
12
42
 
20
CHIEVO (-3)
8
20
1
8
11
14
38
 

Camp.2018-19
19^ giornata

Camp.2018-19
21^ giornata