4^ Giornata 22/09/2019


LECCE
1

4^ GIORNATA

ATALANTA
2 - 2
FIORENTINA
BOLOGNA
1 - 2
ROMA
CAGLIARI
3 - 1
GENOA
JUVENTUS
2 - 1
H. VERONA
LAZIO
2 - 0
PARMA
LECCE
1 - 4
NAPOLI
MILAN
0 - 2
INTER
SAMPDORIA
1 - 0
TORINO
SASSUOLO
3 - 0
SPAL
UDINESE
0 - 1
BRESCIA

4

28' Llorente, 40' Insigne (r), 52' F. Ruiz, 61' Mancosu (r), 82' Llorente

Tabellino:   

Arbitro: Piccinini di Forlì
Angoli: 4 a 6
Recupero: 2' p.t. e 4' s.t.
Ammoniti: Elmas, Ghoulam, Tachtsidis, Gabriel, Tabanelli, Fabian Ruiz
Espulsi: -
Note: -
LECCE

(3-4-1-2): Gabriel, Rispoli (70' Benzar), Lucioni, Rossettini, Calderoni, Tabanelli, Majer, Tachtsidis (46' Petriccione), Mancosu, Falco (65' Lapadula), Farias. A disp. La Mantia, Babacar, Riccardi, Petriccione, Shakhov, Lo Faso, Vera, Bleve, Dumancic, Vigorito.  All. Fabio Liverani

(4-4-2): Ospina, Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam, Fabian Ruiz, Elmas (74' Callejon), Zielinski, Insigne, Milik (73' Lozano), Llorente (86' Luperto). A disp.Meret, Karnezis, Di Lorenzo, Mario Rui, Hysaj, Gaetano, Mertens. All.Carlo Ancelotti

La cronaca:

Lecce, 22 settenbre 2019

Lecce-Napoli 1-4: Llorente fa volare Ancelotti. Doppietta dell'attaccante spagnolo, rigore di Insigne e gol di Fabian Ruiz: terza vittoria consecutiva degli azzurri fra campionato e coppa.

Il Napoli non sbaglia, come aveva chiesto il presidente De Laurentiis. Passa con autorita' a Lecce e centra la terza vittoria in una settimana dopo Samp e Liverpool: tre punti che consentono ad Ancelotti di restare in scia di Inter e Juve che guidano la classifica. Il grande trascinatore degli azzurri e' stato Fernando Llorente, autore di una doppietta (tre gol e un assist in tre partite per lui): il suo acquisto e' stato evidentemente troppo sottovalutato, l'impatto che sta avendo in azzurro e' devastante. Insigne e Fabian Ruiz hanno poi arrotondato il punteggio, ha fatto troppo poco il Lecce per reggere il confronto.

La rivoluzione di Ancelotti - E' un Napoli quasi tutto nuovo quello che scende in campo al Via del Mare sotto gli occhi di Eric Abidal, team manager del Barcellona in tribuna: otto cambi rispetto alla formazione che ha incantato con il Liverpool anche perche' restano ai box Manolas e Allan (nemmeno convocati insieme a Younes). Confermati titolari solo KoulibalyFabian Ruiz e Insigne, nel solito 4-4-2 che pero' ha una fisionomia completamente diversa. Innanzitutto davanti, dove Ancelotti sceglie l'artiglieria pesante e lancia le due torri, Llorente e Milik, al rientro dopo l'infortunio. A centrocampo Fabian agisce sul versante destro, a casa Callejon, ma ovviamente l'interpretazione e' completamente diversa cosi' come quella degli esterni difensivi Malcuit e Ghoulam, sempre coinvolti nella costruzione del gioco.

 

Llorente e Insigne sfondano - Ci mette un po' il Napoli a prendere le misure, e' impreciso nelle trame e poco efficace in avvio, anche perche' il Lecce di Liverani non ha paura di mettere palla a terra e provare a giocare con Mancosu, Falco e Farias. La sveglia la suona Insigne con un destro dei suoi, lo stesso fa Llorente che costringe Gabriel a una superparata. Sono le prove generali dei gol, firmati dallo stesso attaccante spagnolo (facile tap-in di sinistro su tiro smorzato di Milik) e dal capitano, a segno su rigore (valida la seconda esecuzione, nella prima Gabriel aveva respinto avanzando pero' troppo presto dalla linea di porta). Sorride Ancelotti, che chiude il primo tempo con il 68% di possesso palla e 12 tiri a 2 (5 contro 0 nello specchio).

Fabian Ruiz e ancora Llorente chiudono i conti - Liverani prova a scuotere i suoi con Petriccione al posto dell'ammonito Tachtsidis, ma un preciso sinistro a giro di Fabian Ruiz dal limite a inizio ripresa aumenta il divario: 3-0 per il Napoli. Partita chiusa? Nemmeno per idea, perche' una sciocchezza di Ospina (uscita inutile a valanga su Farias) consente a Mancosu di segnare il rigore che riapre le speranze del Lecce. Liverani gioca le carte Lapadula e Benzar (fuori Falco e Rispoli), Ancelotti risponde con LozanoCallejon e Luperto. Nel finale e' ancora Llorente a farsi trovare pronto per il tap in del 4-1 che chiude la partita: per lo spagnolo tre gol in tre partite e prima doppietta in azzurro. Meglio di così... (P. Salvione - corrieredellosport.it)

 

 

Classifica

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

Marcatori

1
INTER
12
4
3
0
0
9
1
Insigne (3)
2
JUVENTUS
10
4
3
1
0
7
4
Mertens (3)
3
NAPOLI
9
4
3
0
1
13
8
Callejon (1)
4
ROMA
8
4
2
2
0
10
7
Manolas (1)
5
ATALANTA
7
4
2
1
1
9
8
Lozano (1)
6
LAZIO
7
4
2
1
1
7
3
Di Lorenzo (1)
7
BOLOGNA
7
4
2
1
1
7
6
Llorente (2)
8
SASSUOLO
6
4
2
0
2
10
7
F. Ruiz (1)
9
CAGLIARI
6
4
2
0
2
7
5
 
10
TORINO
6
4
2
0
2
6
6
 
11
BRESCIA
6
4
2
0
2
5
5
 
12
MILAN
6
4
2
0
2
2
3
 
13
GENOA
4
4
1
1
2
7
9
 
14
VERONA
4
4
1
1
2
3
4
 
15
PARMA
3
4
1
0
3
4
7
 
16
UDINESE
3
4
1
0
3
2
5
 
17
SPAL
3
4
1
0
3
4
8
 
18
LECCE
3
4
1
0
3
3
10
 
19
SAMPDORIA
3
4
1
0
3
2
9
 
20
FIORENTINA
2
4
0
2
2
6
8