9^ Giornata 27/10/2019


SPAL
1

9^ GIORNATA

ATALANTA
7 - 1
UDINESE
BOLOGNA
2 - 1
SAMPDORIA
FIORENTINA
1 - 2
LAZIO
GENOA
3 - 1
BRESCIA
H. VERONA
0 - 1
SASSUOLO
INTER
2 - 2
PARMA
LECCE
1 - 1
JUVENTUS
ROMA
2 - 1
MILAN
SPAL
1 - 1
NAPOLI
TORINO
1 - 1
CAGLIARI

1

9' A. Milik, 16' Kurtic

Tabellino:   

Arbitro: La Penna di Roma
Angoli: 4 a 4
Recupero: 2' pt e 6' st
Ammoniti: Strefezza, Tomovic, Berisha, Luperto, Cionek
Espulsi: -
Note: Circa 4.000 tifosi del Napoli presenti sulgli spalti
SPAL

(3-5-2): Berisha, Tomovic, Vicari, Igor (55' Cionek), Strefezza, Missiroli, Murgia, Kurtic (77' Valoti), Reca, Paloschi (61' Floccari), Petagna. A disp. Sala, Thiam, Letica, Salamon, Valdifiori, Moncini, Kryeziu, Mastrilli, Felipe. All. Leonardo Semplici

(4-4-2): Ospina, Malcuit (69' Callejon), Koulibaly, Luperto, Di Lorenzo, Elmas (54' Fabian Ruiz), Allan, Zielinski, Insigne, Mertens (72' Llorente), Milik. A disp.Meret, Karnezis, Ghoulam, Tonelli, Maksimovic, Gaetano, Younes, Lozano. All.Carlo Ancelotti

La cronaca:

Ferrara, 27 Ottobre 2019

Il Napoli sbatte contro il muro Spal: finisce 1-1 con gol di Milik e Kurtic. La squadra di Ancelotti in vantaggio con il polacco, ma il centrocampista pareggia quasi subito. Berisha e il palo salvano i padroni di casa.

Anche il Napoli s'e' voluto allineare a Juventus e Inter. Come le prime due della classifica, ha pareggiato lasciando tutto invariato. Un turno inutile, si fa per dire, per quello che riguarda le prime posizioni (tranne che per l'Atalanta cheguadagna 2 punti su tutte). Pareggi ottenuti, peraltro, contro avversari di medio-bassa classifica. Di positivo, c'e' la continuita' ritrovata di Milik sotto rete. Il suo gol ha illuso Napoli per soli 7 minuti, giusto il tempo perche' Kurtic trovasse l'angolo alla sinistra di Ospina per rimettere a posto il risultato. Per la Spal un punto pesantissimo, probabilmente, nemmeno programmato nelle previsioni della vigilia.

Ancora turnover - Nove formazioni diverse in altrettante partite di campionato. Carlo Ancelotti cambia ancora il suo Napoli. Stavolta, tiene fuori Meret, Callejon e Fabian Ruiz tra gli attuali titolari. In difesa, invece, c'e' la conferma di Luperto in coppia con Koulibaly, per l'indisponibilita' di Manolas. A centrocampo, riecco Elmas, dal primo minuto, mentre Milik ritorna titolare. Qualche novita' anche nella Spal: in attacco, non c'e' Floccari come era stato preannunciato, ma Paloschi che fa coppia con Petagna.

Botta e risposta - La Spal lascia intendere sin dalle prime battute che non ha nessuna intenzione di arroccarsi e di attendere il Napoli. Tempo tre minuti e per Ancelotti c'e' subito il primo brivido. Petagna stampa sulla traversa il calcio di punizione dal limite. Troppo poco, pero', per intimorire i napoletani che l'allenatore schiera con un 4-2-3-1, con Mertens ad agire alle spalle di Milik. Ed e' proprio l'attaccante polacco che sblocca la partita, 9', con un sinistro dalla distanza sul quale Berisha arriva in ritardo. Un duro colpo per la formazione di Semplici, ma non tanto da poterle impedire di reagire. Sulla destra, Strefezza spinge parecchio, mentre Petagna s'incarica di tenere impegnato Koulibaly in modo da aprire qualche spazio per gli inserimenti dei compagni. Cio' che avviene al 16' quando sul cross arretrato di Strefezza (originato da una leggerezza di Luperto che avrebbe dovuto far scorrere la palla oltre il fondo invece di rilanciarla, per giunta raso terra, e di Insigne che non pressa con la dovuta energia Strafezza), arriva sparato Kurtic che di destro fulmina Ospina. Tutto da rifare per le ambizioni del Napoli che prova attraverso una manovra di qualita' ad arrivare alla conclusione. Milik di testa mette fuori (27'), mentre Tomovic e' costretto ad un salvataggio, in extremis, sulla linea per respingere il diagonale di Mertens.

Iinternvento VAR - Quelli della Spal si difendono con ordine, controllando le due fasce con Strefezza a destra e Reca a sinistra he vanno a chiudere le avanzate di Malcuit e Di Lorenzo. Al 38', l'episodio che, probabilmente, fara' discutere. Insigne lancia Mertens al centro dell'area, il tocco dell'attaccante belga finisce sul braccio di Vicari che e' attaccato al corpo, ma sembra che muova il gomito verso il pallone tanto da allontanarlo parecchio. La Penna indica subito il dischetto ma il Var, Nasca, lo invita a rivedere l'azione. L'arbitro va al monitor e dopo un breve consulto annulla la precedente decisone e fa riprendere il gioco scodellando il pallone dinanzi a Berisha, mentre Ancelotti assiste sorpreso a quanto avviene in campo. Nei minuti finali del primo tempo, Paloschi si trova sul piede un pallone da spingere in porta, ma il suo tocco ravvicinato e' impreciso e finisce sul fondo.

Arrembaggio Napoli - La ripresa si apre con una prodezza di Ospina (6') che vola a deviare un colpo di testa di Vicari. Il portiere resta a terra dolorante e c'e' bisogno dell'ingresso in campo dei sanitari per rimetterlo in piedi. Resta questa l'ultima azione pericolosa della Spal, perche' da quel momento il Napoli si riversa nella meta' campo ospite e inizia a martellare sugli esterni. Ma, spesso l'azione non e' lucida. Elmas e' il primo a essere sostituito (9’): al suo posto entra Fabian Ruiz. Contemporaneamente, Semplici tira fuori Igor e inserisce Cionek. Gli emiliani si difendono con ordine, Tomovic spazza l'area senza troppi fronzoli, mentre Vicari ingaggia un vero duello con Milik. Poco prima della mezz'ora, s'infortuna Malcuit che, nel tentativo di rincorrere un pallone destinato a fondo campo, resta a terra dolorante per una seria distorsione al ginocchio destro. Ancelotti tenta la carta Llorente, dando maggiore fisicita' in attacco. Ma da entrambe le fasce non arrivano cross decenti, persino Callejon ne sbaglia in serie. Alla mezz'ora il Napoli ha l'opportunita' di passare in vantaggio. Insigne appoggia a Milik la cui finta libera il sinistro di Fabian Ruiz. Berisha e' spacciato, ma la palla finisce sul palo interno e poi in campo. Poi, e' lo stesso portiere albanese a superarsi due volte su Milik. (gazzetta.it)

 

 

Classifica

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

Marcatori

1
JUVENTUS
23
9
7
2
0
16
8
Insigne (3)
2
INTER
22
9
7
1
1
20
9
Mertens (4)
3
ATALANTA
20
9
6
2
1
28
14
Callejon (1)
4
NAPOLI
17
9
5
2
2
18
11
Manolas (2)
5
ROMA
16
9
4
4
1
14
11
Lozano (1)
6
LAZIO
15
9
4
3
2
18
10
Di Lorenzo (1)
7
CAGLIARI
15
9
4
3
2
13
8
Llorente (2)
8
PARMA
13
9
4
1
4
15
13
F. Ruiz (1)
9
FIORENTINA
12
9
3
3
3
13
12
Milik (3)
10
BOLOGNA
12
9
3
3
3
12
12
 
11
TORINO
11
9
3
2
4
11
12
 
12
MILAN
10
9
3
1
5
9
13
 
13
UDINESE
10
9
3
1
5
5
13
 
14
SASSUOLO
9
8
3
0
5
15
16
 
15
VERONA
9
9
2
3
4
6
8
 
16
LECCE
8
9
2
2
5
10
18
 
17
GENOA
8
9
2
2
5
12
21
 
18
BRESCIA
7
8
2
1
5
8
12
 
19
SPAL
7
9
2
1
6
7
16
 
20
SAMPDORIA
4
9
1
1
7
5
18