20^ Giornata 19/01/2020


0

20^ GIORNATA

ATALANTA
1 - 2
SPAL
BOLOGNA
1 - 1
H. VERONA
BRESCIA
2 - 2
CAGLIARI
GENOA
1 - 3
ROMA
JUVENTUS
2 - 1
PARMA
LAZIO
5 - 1
SAMPDORIA
LECCE
1 - 1
INTER
MILAN
3 - 2
UDINESE
NAPOLI
0 - 2
FIORENTINA
SASSUOLO
2 - 1
TORINO

2

26' Chiesa, 74' Vlaovic

Tabellino:   

Arbitro: Pasqua di Tivoli.
Angoli: 4 a 5
Recupero: 3' p.t. e 3' s.t.
Ammoniti: Hysaj, Demme, Dalbert.
Espulsi: -
Note: -

(4-3-3): Ospina, Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Luperto, Allan (56' Demme), Fabian Ruiz, Zielinski (64' Lozano), Callejon (75' Llorente), Insigne, Milik. A disp.Meret, Karnezis, Tonelli, Elmas, Lobotka, Younes. All.Gennaro Gattuso

(3-5-2): Dragowsky, Milenkovic, Pezzella , Caceres, Lirola, Benassi, Pulgar, Castrovilli, Dalbert (87' Ceccherini), Chiesa (78' Sottil), Cutrone (67' Vlaovic). A disp. Badelj, Ranieri, Eysseric, Zurkowski, Terzic, Olivera, Ghezzal, Terracciano, Venu. All. Giuseppe Iachini

La cronaca:

Napoli, 18 gennaio 2020

Napoli-Fiorentina 0-2: Chiesa e Vlahovic gelano Gattuso. Iachini centra la terza vittoria in una settimana e aggancia gli azzurri in classifica. Per Gattuso quarta sconfitta in cinque partite di campionato. Vittoria meritata dei viola, a segno con l'azzurro e il giovane serbo. Campani spenti e quasi mai pericolosi: la squadra col nuovo allenatore non funziona.

La crisi del Napoli e' ufficiale. Non ci sono attenuanti: e' una squadra alla sbando. Che bella, invece, la Fiorentina. Bella e concreta, che Beppe Iachini ha saputo risollevare. I gol di Chiesa e Vlahovic le hanno regalato tre punti importanti, che ne hanno premiato la prestazione. Su tutti, Gaetano Castrovilli che si e' saputo imporre con la tecnica e con la fisicita' al debole centrocampo napoletano. Alla fine, la gioia dei 500 tifosi viola al seguito della squadra. E' finita male, invece, per Insigne e compagni fischiati dalla gente, stanca ormai di questo mediocre andazzo.

Tristezza San Paolo - Niente da fare, questo Napoli non tira. Non bastano le buone intenzioni dichiarate, occorre vincere per ritornare ad essere convincenti. Sugli spalti del San Paolo ci sono poche decine di migliaia di spettatori, sparsi nei vari settori. Ma i vuoti sono tanti, mettono tristezza. Tocca a Gattuso e i suoi provare a riportare entusiasmo tra la gente. L'allenatore si affida alla formazione base, con la sola eccezione di Di Lorenzo spostato centrale, al fianco di Manolas, e di Luperto che agira' sull'esterno sinistro. La Fiorentina risponde con la migliore formazione alla quale ha aggiunto, la scorsa settimana, Patrick Cutrone, realizzatore di un gol nella gara d'esordio, contro l'Atalanta, in Coppa Italia.

Subito VAR - Pronti via e si intuisce subito che Luperto sulla fascia sinistra non puo' essere una buona idea. Chissa' chi o cosa avra' consigliato a Gattuso una scelta del genere. La Fiorentina parte sparata, Lirola va via a Insigne e crossa: il tocco di Castrovilli e' impreciso (10'). Due minuti piu' tardi tocca a Milik saggiare la condizione di Dragowski. La sua girata a volo, sul cross di Allan, e' deviata dal portiere gigliato con una bella parata. Macina gioco, il Napoli, ma non riesce a capitalizzare il maggiore possesso palla. Anzi, al 18', Pasqua deve ricorrere al monitor, perche' l'arbitro Fabbri, addetto alla Var, lo invita a rivedere l'azione del calcio d'angolo battuto su Pulgar sul quale la respinta di testa di Luperto finisce sul braccio di Allan. E' palese l'involontarieta' del tocco e l'arbitro, dopo aver rivisto le immagini, fa segno di riprendere il gioco, da dove l'aveva interrotto.

Chiesa gol - L'azione del Napoli e' piu' insistente, Fabian prova a motivare gli attaccanti con qualche buona apertura, ma le ripartenze della Fiorentina possono far male. Mentre in difesa Pezzella e Caceres s'interessano di evitare pericoli a Dragowski, Castrovilli, Pulgar e Benassi tengono il centrocampo. Proprio dal destro di Castrovilli (26') parte il cross sul quale Benassi tocca indietro per l'accorrente Chiesa. Pronto il controllo e il tiro dell'attaccante della nazionale per il vantaggio dei viola. I problemi del Napoli riemergono, in difesa non c'e' equilibrio, Manolas riesce a prevalere sulle palle alte, mentre dopo 32' Gattuso si accorge che Luperto sulla fascia sinistra non e' stata una buona intuizione. Allora, prova a rimettere ordine riportando Di Lorenzo a destra, Hysaj a sinistra e Luperto al fianco di Manolas. L'unica occasione importante capita a Callejon il cui colpo di testa, tutto solo dinanzi a Dragowski, finisce a lato: la delusione e' tanta, mentre dopo 3 minuti di recupero, Pasqua manda tutti negli spogliatoi per l'intervallo.

Raddoppio viola  - L'inizio del secondo tempo e' caratterizzato dalla conclusione di Lorenzo Insigne che accarezza il palo (6'). Il Napoli e' comunque in difficolta', a centrocampo dominano Castrovilli, Pulgar e Benassi, mentre Allan, Fabian Ruiz e Zielinski sono soltanto la brutta copia degli originali. Castrovilli e' un indemoniato, mezzo Napoli gli corre dietro, inutilmente. Lui, all'11', s'inventa uno scavino che libera Chiesa alla conclusione tutto solo dinanzi a Ospina: il portiere devia la conclusione. Intanto, Gattuso richiama in panchina Allan per fare spazio a Demme. Il mediano brasiliano non la prende bene e va via, direttamente negli spogliatoi. Poco prima della mezzora, arriva il capolavoro di Vlahovic che Iachini ha inserito al posto di Cutrone. Il suo sinistro a giro e' una vera perla, che sorprende Ospina e regala alla Fiorentina tre punti d'oro e meritati.

 

 

Classifica

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

Marcatori

1
JUVENTUS
51
20
16
3
1
39
19
Milik (7)
2
INTER
47
20
14
5
1
41
17
Mertens (4)
3
LAZIO
45
19
14
3
2
46
18
Insigne (3)
4
ROMA
38
20
11
5
4
37
22
Manolas (2)
5
ATALANTA
35
20
10
5
5
50
28
Llorente (3)
6
CAGLIARI
30
20
8
6
6
35
31
Callejon (1)
7
PARMA
28
20
8
4
8
27
27
Lozano (2)
8
MILAN
28
20
8
4
8
21
26
Di Lorenzo (1)
9
TORINO
27
20
8
3
9
26
28
F. Ruiz (1)
10
VERONA
26
19
7
5
7
22
22
Maksimovic (1)
11
NAPOLI
24
20
6
6
8
28
28
Zielinski (1)
12
BOLOGNA
24
20
6
6
8
29
32
Allan (1)
13
FIORENTINA
24
20
6
6
8
25
29
Autogol (1)
14
UDINESE
24
20
7
3
10
19
31
 
15
SASSUOLO
22
20
6
4
10
32
35
 
16
SAMPDORIA
19
20
5
4
11
20
33
 
17
LECCE
16
20
3
7
10
23
39
 
18
BRESCIA
15
20
4
3
13
19
38
 
19
SPAL
15
20
4
3
13
14
30
 
20
GENOA
14
20
3
5
12
21
41