1
 
14^ GIORNATA - 23 dicembre 2020
BOLOGNA
2 - 2
ATALANTA
CROTONE
2 - 1
PARMA
JUVENTUS
0 - 3
FIORENTINA
MILAN
3 - 2
LAZIO
NAPOLI
1 - 1
TORINO
ROMA
3 - 2
CAGLIARI
SAMPDORIA
2 - 3
SASSUOLO
SPEZIA
1 - 2
GENOA
UDINESE
0 - 2
BENEVENTO
VERONA
1 - 2
INTER
1

56' Izzo, 90'+2' L. Insigne

Arbitro: Valeri di Roma
Angoli: 4 a 3
Recupero:2' p.t. e 6' s.t.
Ammoniti: Elmas, Di Lorenzo, Bakayoko, Linetty, Buongiorno
Espulsi: -
Note: Partita a porte chiuse per emergenza Covid-19

(4-2-3-1): Meret, Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Hysaj (71' Mario Rui), Demme (30' Elmas), Bakayoko (71' Fabian Ruiz), Politano (63' Lozano), Zielinski, Insigne, Petagna (71' Llorente). A disp.Ospina, Contini, Rrahmani, Malcuit, Ghoulam, Lobotka. All.Gennaro Gattuso

(3-5-2): Sirigu, Izzo, Buongiorno, Bremer, Singo, Lukic (89' Meite), Rincon, Linetty (94' Segre), Rodriguez (88' Vojvoda), Verdi, Belotti (88' Zaza). N. Nkoulou. A disp. Celesia, Edera, Gojak, Vianni, Rosati, Milinkovic-Savic. All. Marco Giampaolo


Napoli, 23 dicembre 2020

Napoli-Torino 1-1: Insigne salva Gattuso. Un gol del capitano in pieno recupero evita la terza sconfitta di fila dopo il vantaggio dell'ex Izzo. Infortunio per Demme.

Un punto d’oro per il Torino che avrebbe comunque meritato qualcosa in più. Per l’impegno, certo, e anche per come ha saputo difendere il gol di Armando Izzo, arrivato ad inizio ripresa. Giampaolo ha dovuto accontentarsi di un punto, perché il Napoli ha raggiunto il pareggio soltanto nel secondo minuto di recupero, grazie ad una prodezza di Lorenzo Insigne. Nemmeno l’esito favorevole della sentenza è servito alla squadra per ritornare alla vittoria che manca, ormai, da tre turni.

RIECCO SIRIGU - Gattuso conferma le indicazioni della vigilia e schiera Hysaj sulla fascia sinistra, mentre a centrocampo, Demme è preferito a Fabian Ruiz. Dopo due turni di stop, Giampaolo ripropone Sirigu tra i pali e Buongiorno somma la seconda presenza dopo quella di Roma. In attacco, al fianco di Belotti, c’è Simone Verdi. Ci si aspetta un Napoli gasato, dopo la restituzione del punto e la possibilità di giocare la partita con la Juve. Invece, il primo tempo evidenza le difficoltà della squadra di Gattuso nell’impostare il gioco. Il Torino non può permettersi altri passi falsi e Giampaolo si schiera a protezione di Sirigu, e tende a la lanciare le ripartenze di Singo, Verdi e Belotti. I granata sono più determinati, Verdi prova a impegnare Meret con un diagonale (14’) che il portiere respinge. L’azione del Napoli è sterile, Politano a destra è controllato a vista da Rodriguez che limita ogni spazio, mentre Insigne a sinistra, viene tenuto da Singo e Izzo. Insomma, Giampaolo pare aver indovinato l’atteggiamento migliore per rendere inoffensivo l’avversario.

INFORTUNIO DEMME - Petagna è un oggetto sconosciuto negli ultimi venti metri, perché Bremer gioca di anticipo e prevale. Riparte Belotti, al 23’ e con un gran tiro dalla distanza, sfiora il palo, mettendo i brividi a Meret. Più Torino che Napoli in questa fase di gioco. Intorno alla mezz’ora, Gattuso è costretto a sostituire Diego Demme: il centrocampista tedesco resta infortunato in uno scontro di gioco, per un colpo ricevuto dietro la schiena. Al suo posto entra Elmas che sistema alle spalle di Petagna, mentre Zielinski arretra sulla linea dei mediani facendo coppia con Bakayoko. Ed è proprio il centrocampista polacco che prova a scuotere Sirigu, prima con una conclusione da lontano che esce di poco (41’) e subito dopo con una botta centrale che il portiere granata blocca senza difficoltà. Dopo due minuti di recupero, Valeri fischia la fine del primo tempo.

IZZO GOL - In avvio di ripresa il Napoli sembra più convinto e si riversa nella metà campo granata. All’8’, Insigne ci prova su calcio piazzato, ma la conclusione è centrale e Sirigu para i due tempi. Il Torino, però, è attento, si difende bene e passa addirittura in vantaggio all’11’. Il gol molto fortunoso di Armando Izzo nasce da un cross allungato da Maksimovic, il pallone arriva dalle parti del difensore che di mezzo volo mancino sbuccia il pallone che rimbalza a terra e si impenna lasciando immobile Meret. Il percorso, dunque, si fa in salita, per il Napoli. Zielinski ci prova da fuori area, ma sbaglia la mira e il pallone finisce a lato. Allora, Gattuso provvede alla prima sostituzione, fuori Politano e dentro Lozano (18’). L’attaccante messicano ha recuperato in tutta fretta dall’infortunio patito domenica sera, all’Olimpico, contro la Lazio.

DENTRO LLORENTE - Il Napoli spinge, ma non arriva alla conclusione. Allora, dalla panchina, Gattuso ordina tre cambi, contemporaneamente. Mario Rui entra per Hysaj, Fabian Ruiz per Bakayoko e Llorente per Petagna. Per l’attaccante spagnolo si tratta della prima presenza stagionale. Al 33’, Zielinski potrebbe pareggiare, ma il suo colpo di testa finisce dritto tra le braccia di Sirigu. Il Torino continua a farsi pericoloso in contropiede. E’ Belotti con un diagonale sinistro a impegnare Meret. Nei minuti finali, Giampaolo inserisce Meite per Lukic e Zaza per Belotti per avere forze fresche in modo da poter contrastare l’assalto finale del Napoli. Che trova il pareggio nel secondo minuto di recupero con Lorenzo Insigne.


Classifica P. G. V. N. P. F. S.
Marcatori
1
MILAN
34
14
10
4
0
32
16
Mertens (4)
2
INTER
33
14
10
3
1
34
17
Insigne (5)
3
ROMA
27
14
8
3
3
31
23
Lozano (6)
4
SASSUOLO
26
14
7
5
2
26
17
Zielinski (1)
5
NAPOLI
25
13
8
1
4
27
12
Elmas (1)
6
JUVENTUS
24
13
6
6
1
25
13
Politano (3)
7
ATALANTA
23
14
6
5
3
29
21
Osimhen (2)
8
LAZIO
21
14
6
3
5
22
23
Petagna (3)
9
VERONA
20
14
5
5
4
18
14
Fabian Ruiz (1)
10
BENEVENTO
18
14
5
3
6
17
23
Demme (1)
11
SAMPDORIA
17
14
5
2
7
23
24
 
12
UDINESE
16
14
4
4
6
15
17
 
13
BOLOGNA
15
14
4
3
7
21
27
 
14
CAGLIARI
14
14
3
5
6
21
27
 
15
FIORENTINA
14
14
3
5
6
16
21
 
16
PARMA
12
14
2
6
6
13
25
 
17
SPEZIA
11
14
2
5
7
19
29
 
18
GENOA
10
14
2
4
8
14
27
 
19
CROTONE
9
14
2
3
9
13
29
 
20
TORINO
8
14
1
5
8
22
32
 

Camp. 2020-21
13^ giornata

Camp.2020-21
15^ giornata