0
 
18^ Giornata - 30 dicembre 2023
ATALANTA
1 - 0
LECCE
CAGLIARI
0 - 0
EMPOLI
FIORENTINA
1 - 0
TORINO
GENOA
1 - 1
INTER
H. VERONA
0 - 1
SALERNITANA
JUVENTUS
1 - 0
ROMA
LAZIO
3 - 1
FROSINONE
MILAN
1 - 0
SASSUOLO
NAPOLI
0 - 0
MONZA
UDINESE
3 - 0
BOLOGNA
0
-
Arbitro: Marco Di Bello
Angoli: 10 a 1
Recupero: 0' p.t. e 6' s.t.
Ammoniti: Pereira, Birindelli, Jesus, Di Lorenzo, Cittadini, Gaetano, Kvaratskhelia, Bondo
Espulsi: 82' Mazzarri, 93' Palladino, 95' Maric (panchina)
Note: AL 62' Pessina ha calciato un rigore parato da Meret.

(4-3-3): Meret (74' Contini), Di Lorenzo, Rrahmani, Jesus, Rui, Anguissa, Lobotka (85' Simeone), Zielinski (71' Gaetano), Zerbin (71' Lindstrom), Raspadori, Kvartskhelia. A disp. Gollini, Idasiak, D'Avino, Ostigard, Zanoli, Cajuste. All. Mazzarri.

(4-3-3): Di Gregorio, Caldirola, Gaglkiardini, D'Ambrosio (76' Cittadini), Pereira (45' Birindelli), Curria, Akpro (62' Bondo), Pessina, Colombo (76' Machin), Carboni (57' Colpani), D.Mota. A disp. Gori, Lamanna, Sorrentino, Carboni, Donati, Kyriakopoulos, Vignato. All: Palladino.


Napoli, Venerdì 29 dicembre 2023 (h. 18,30)

Meret para un rigore e salva un brutto Napoli: col Monza finisce 0-0. I campioni d'Italia senza Osimhen non sfondano e rischiano di perdere. Ma il portiere e' bravo a neutralizzare il penalty calciato da Pessina. Nel finale, rosso ai due tecnici.

Niente botto di Capodanno, la parola ora passa alla societa' e all'imprescindibile bisogno di rinforzi. Il Napoli non va oltre lo 0-0 col Monza, chiude il 2023 nel segno della continuita' con i malanni stagionali e senza onorare i primi sei mesi che l'hanno visto riportare in citta' uno scudetto atteso da trentatre' anni. Finisce tra i fischi delle curve, sempre più deluse dai campioni d'Italia che ormai – gara dopo gara – vedono allontanarsi sempre di piu' anche il quarto posto. La gente invita i giocatori a tirare fuori gli attributi, ma il Napoli oggi e' questo, senza guizzi, senza anima. Almeno chiude con la porta inviolata e lo fa solo grazie a super Meret, decisivo nel neutralizzare il rigore di Pessina a meta' ripresa, che avrebbe mandato il Napoli definitivamente all'inferno. E invece un punto muove la classifica ma non scaccia i fantasmi di una squadra smarrita e impaurita. E chissa', magari annuncia anche una piccola (e necessaria) rivoluzione a gennaio.

Impaurite - Mazzarri sceglie Zerbin al posto di Politano e non Lindstrom, ma l'esterno non sembra proprio una scelta azzeccata per il Napoli, anzi. Palladino, invece, prova ad arginare l ’emergenza difensiva del Monza retrocedendo Gagliardini come centrale del reparto. Nel primo tempo e' partita a scacchi, con squadre piu' attente a non scoprirsi che intenzionate a far male all'avversario. Cosi' per il primo sussulto bisogna aspettare il 40' quando Mario Rui trova Anguissa in area, ma il piattone al volo del camerunese e' centrale ed esalta i riflessi di Di Gregorio. Poi, sull'ultimo affondo, Kvara prova ad accendersi con una giocata delle sue, ma la conclusione non trova il giro giusto sul palo lungo e la palla di perde di poco a lato.

Meret Salva-Napoli - Il Napoli prova a cambiare subito marcia: Kvara duetta con Raspadori ma da buona posizione si divora il vantaggio. Palladino ha lasciato negli spogliatoi Pereiraper Birindelli all'intervallo ed e' proprio il figlio d'arte al 21' a sfiorare il vantaggio ospite, con una bella fuga a sinistra su cui Meret e' bravo a opporsi, ma sullo svolgimento dell'azione, Colpani calcia forte e trova il braccio di Mario Rui: rigore. Dal dischetto si presenta Pessina, uno specialista, ma stavolta la rincorsa lenta col saltino finale anticipa una conclusione debole che Meret intuisce e blocca, salvando il Napoli. Gli azzurri provano a scuotersi: prima Di Lorenzo (23') impegna Di Gregorio, poi e' Zerbin a sparare alle stelle da buona posizione, dopo bella imbeccata di Kvara. La gara si scalda e dopo un parapiglia sulla fascia viene espulso Mazzarri, accorso a separare Kvara e Bondo. A cinque dalla fine Mazzarri si gioca anche la carta Simeone, inspiegabilmente in panchina per 85'.

Arrembaggio e fischi - Nel forcing finale e' ancora Di Gregorio a salvare in tuffo su Gaetano, poi il Monza spreca una ripartenza, con palla che sbatte sull'arbitro Di Bello e costringe il direttore anche a fermare il gioco. Confusione e tensione, degna di una partita non bella e per cui paga il conto anche Palladino, espulso anche lui per proteste (e poi Maric dalla panchina aggiuntiva per aver buttato un altro pallone in campo). Ma non succede piu' nulla: il Monza prende il punto, il Napoli esce tra i fischi e a testa bassa. Il peggior finale per un 2023 che rimarra' per sempre nella storia, ma per ben altre serate e soddisfazioni.


Classifica P. G. V. N. P. F. S.
Gol
Assist
1
INTER
45
18
14
3
1
42
8
Osimhen (7) Di Lorenzo (4)
2
JUVENTUS
43
18
13
4
1
27
11
Politano (5) Politano (3+1r)
3
MILAN
36
18
11
3
4
32
20
Kvartskhelia (5) Kvaratskhelia (3+1r)
4
FIORENTINA
33
18
10
3
5
27
18
Raspadori (3) Zielinski(2)
5
BOLOGNA
31
18
8
7
3
21
15
Zielinski (2) Raspadori (2)
6
ATALANTA
29
18
9
2
7
29
20
Di Lorenzo (1) Osimhen (2)
7
ROMA
28
18
8
4
6
30
20
Simeone (1) Cajuste (1)
8
NAPOLI
28
18
8
4
6
28
21
Ostigard (1) Gaetano (1r)
9
LAZIO
27
18
8
3
7
21
19
Gaetano (1) Lobotka (1)
10
TORINO
24
18
6
6
6
15
18
Elmas (2) Olivera (1)
11
MONZA
22
18
5
7
6
16
18
  M. Rui (1)
12
GENOA
20
18
5
5
8
19
23
   
13
LECCE
20
18
4
8
6
19
24
   
14
FROSINONE

19

18
5
4
9
23
31
   
15
UDINESE
17
18
2
11
5
18
28
   
16
SASSUOLO
16
18
4
4
10
25
33
   
18
CAGLIARI
14
18
3
5
10
16
31
   
17
VERONA
14
18
3
5
10
15
24
   
19
EMPOLI
13
18
3
4
11
10
30
   
20
SALERNITANA
12
18
2
6
10
15
36
   

Campionato 2023-24
17^ Giornata

Campionato 2023-24
19^ Giornata