3
 
37^ Giornata - 15 maggio 2022
BOLOGNA
1 - 3
SASSUOLO
CAGLIARI
1 - 3
INTER
EMPOLI
1 - 1
SALERNITANA
VERONA
0 - 1
TORINO
JUVENTUS
2 - 2
LAZIO
MILAN
2 - 0
ATALANTA
NAPOLI
3 - 0
GENOA
ROMA
1 - 1
VENEZIA
SAMPDORIA
4 - 1
FIORENTINA
UDINESE
2 - 3
SPEZIA
0
32' V. Osimhen, 65' L. Insigne (r), 81' S. Lobotka
Arbitro: Fabbri di Ravenna
Angoli: 9 a 2
Recupero: 5’ p.t. e 0’ s.t.
Ammoniti: Lobotka, Galdames
Espulsi: -
Note: Ultima partita di Insigne al Maradona. Stadio tutto esaurito

(4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui (73' Ghoulam) Anguissa (83' Demme), Fabian Ruiz (73' Lobotka) Lozano, Mertens (73' Zielinski), Insigne (88' Elmas), Osimhen. A disp. Meret, Malcuit, Jesus, Zanoli, Ounas, Petagna, Politano. All. Spalletti.

(4-2-3-1): Sirigu, Hefti (56' Hernani), Bani, Ostigard, Criscito, Badelj (24' Frendrup), Galdames (75' Melegoni), Gudmundsson (75' Destro), Amiri, Portanova (56' Ekuban), Yeboah. A disp. Semper, Vodisak, Cambiaso, Ghiglione, Masiello, Vasquez, Rovella. All. Blessin


Napoli, 15 maggio 2022

Il Napoli saluta degnamente il capitano Lorenzo Insigne, non facendosi prendere dalla commozione e assicurandosi il terzo posto con un 3-0 netto e meritato che lascia aggrappato il Genoa solo a qualche tenue possibilità aritmetica di salvezza.

Per i rossoblù sarà Serie B se questa sera contro l'Inter il Cagliari vince (portando la salvezza a 4 punti) o perde (si potrebbe arrivare al massimo a pari punti con la Salernitana con cui il Genoa e' sotto negli scontri diretti), mentre in caso di pareggio si dovrebbe sperare in una (difficile) conclusione di stagione a pari punti (31) con i sardi e la Salernitana: solo in questo caso la classifica avulsa salverebbe i liguri.

Genoa a testa bassa - Le forti emozioni per il capitano e i suoi compagni possano togliere un pizzico di concentrazione. Normale anche che un Genoa concentrato per darsi ancora una chance di salvezza provi subito ad aggredire l'avversario. E in effetti Blessin schiera una squadra “alta” che non da' fiato ai portatori di palla azzurri, che inizialmente faticano a uscire. La prima occasione vera fa sussultare le migliaia di tifosi genoani arrivati a Napoli: Yeboah si smarca bene al limite e scaglia un destro che colpisce la traversa. Blessin deve rinunciare anche all'esperienza di Badelj (che si stira) e inserisce Frendrup. La squadra di Spalletti fatica a uscire ma quando lo fa mostra la qualita' poi dei suoi attaccanti. Con Insigne e Mertens che inventano triangoli che manco Pitagora. Ma l'occasione piu' grande e' ancora del Genoa con Yeboah che lancia verso Ospina Portanova che ritarda a caricare il sinistro. Il Genoa non coglie l'attimo fuggente che nell'azione successiva coglie il Napoli. Di Lorenzo crossa al bacio per Osimhen che con un imperioso terzo tempo stacca altissimo e segna. Ora sono gli azzurri a dare spettacolo e a sfiorare piu' volte il raddoppio con il Genoa che e' costretto a rimanere basso per difendersi. Un Insigne ispirato meriterebbe il gol dopo essere andato via in area con tanto di sombrero, ma Sirigu gli chiude lo specchio. E' poi Mertens a dare spettacolo verticalizzando e trovando traiettorie impensabili per giocatori normali. Ma Osimhen fallisce il tocco a pochi metri da Sirigu.

Ecco Lorenzo - Il Genoa riparte forte nella ripresa e ancora Portanova si ritrova solo davanti a Ospina, ma tira addosso al portiere che esce bene. Il Napoli in contropiede pero' con Mertens che lancia ancora Osimhen resta pericoloso. Blessin prova a inserire Hernani per dare qualita' al centrocampo ma proprio il brasiliano commette in area un ingenuo fallo di mano. E lo stadio esplode perche' sul dischetto va Insigne. Lorenzo pero' colpisce il palo e sulla respinta segna Di Lorenzo, ma dal Var arriva la segnalazione: qualche genoano e' entrato in area prima. Insigne torna sul dischetto e stavolta non sbaglia. Il Genoa inserisce anche Destro e prova la disperata di rimontare. Ma lascia praterie, sfruttate dal neo entrato Lobotka che con una grande azione personale corre per 50 metri e conclude con un gran destro: suo primo gol con la maglia del Napoli! E nel finale c'e' ancora tempo per la standing ovation per Insigne che Spalletti sostituisce e poi abbraccia e solleva da terra con affetto.

Dichiarazioni di Insigne - "Ringrazio tutti i tifosi che oggi sono venuti allo stadio ad incitarmi, non li dimentichero' mai. Per me, da napoletano, e' una gioia immensa, indescrivibile". Al termine di Napoli-Genoa, ultimo match giocato al Maradona, il capitano degli azzurri Lorenzo Insigne, visibilmente emozionato, interviene ai microfoni di Dazn: "Come ho detto pochi giorni fa, Napoli e'c asa mia. Appena avro' tempo la prima cosa che faro' sara' tornare qua. Sono tantissimi i ricordi che porto nel cuore, pero' io non voglio ricordarne solo alcuni, ma tutti i dieci anni che ho trascorso qua. Come avevo scritto nella lettera, ci sono stati momenti belli ed altri meno, pero' siamo stati sempre uniti insieme ai tifosi e quella e' la cosa piu' importante. Perche' in questi anni ho rifiutato tutte le offerte? E' troppo forte l'amore per questa citt' e questa maglia, ma arrivano dei momenti in cui bisogna fare delle scelte. Purtroppo abbiamo fatto questa scelta insieme alla societa' e per me non ci sono problemi, sono contento sia io che loro. Io ho dato tutto per questa maglia in questi dieci anni, non ho rimpianti e spero che anche i tifosi la pensino come me. Io oggi oltre a dire grazie a tutta questa gente non posso fare, perche' hanno davvero dimostrato l'affetto nei miei confronti e lo portero' per sempre dentro", prosegue Insigne con la voce rotta dal pianto.



Classifica P. G. V. N. P. F. S.
Marcatori
1
MILAN
83
37
25
8
4
66
31
Insigne (11)
2
INTER
81
37
24
9
4
81
32
Elmas (3)
3
NAPOLI
76
37
23
7
7
71
31
Fabian Ruiz (7)
4
JUVENTUS
70
37
20
10
7
57
35
Petagna (3)
5
LAZIO
63
37
18
9
10
74
55
Politano (2)
6
ROMA
60

37

17
9
11

56

43
Koulibaly (3)
7
ATALANTA
59
37
16
11
10
65
47
Osimhen (14)
8
FIORENTINA
59
37
18
5
14
57
51
Rrahmani (4)
9
VERONA
52
37
14
10
13
62
56
Lozano (5)
10
SASSUOLO
50
37
13
11
13
64
63
Zielinski (5)
11
TORINO
50
37
13
11
13

46

38
Di Lorenzo (1)
12
UDINESE
44
37
10
14
13
57
58
Mertens (10)
13
BOLOGNA
43
37
11
10
16

43

55
J. Jesus (1)
14
EMPOLI
38
37
9
11
17
49
70
Lobotka (1)
15
SAMPDORIA
36
37
10
6
21
46
60
 
16
SPEZIA
36
37
10
6
21
41
68
 
18
SALERNITANA

31

37
7
10
20
33
74
 
17
CAGLIARI
29
37
6
11
20
34
68
 
19
GENOA
28
37
4
16
17
27
59
 
20
VENEZIA
26
37
6
8
23
34
69
 

Campionato 2021-22
36^ giornata

Campionato 2021-22
38^ Giornata