14^ Giornata 1/12/2019


1

14^ GIORNATA

BRESCIA
0 - 3
ATALANTA
CAGLIARI
4 - 3
SAMPDORIA
FIORENTINA
0 - 1
LECCE
GENOA
0 - 1
TORINO
H. VERONA
1 - 3
ROMA
INTER
2 - 1
SPAL
JUVENTUS
2 - 2
SASSUOLO
LAZIO
3 - 0
UDINESE
NAPOLI
1 - 2
BOLOGNA
PARMA
0 - 1
MILAN

2

41' F. Llorente, 58' Olsen, 80' Sansone

Tabellino:   

Arbitro: Pasqua di Tivoli.
Angoli: 7 a 0
Recupero: 0' p.t. e 4' s.t.
Ammoniti: Medel, Koulibaly, Dzemaili, Denswil, Poli, Destro.
Espulsi: -
Note: Spettatori 27.000

(4-3-3): Ospina, Maksimovic, Manolas, Koulibaly, Di Lorenzo, Fabian Ruiz, Zielinski, Elmas (65' Mertens), Insigne, Lozano (82' Younes), Llorente. A disp.Meret, Karnezis, Luperto, Mario Rui, Hysaj, Gaetano, Callejon. All.Carlo Ancelotti

(4-2-3-1): Skorupki, Tomiyasu, Bani, Danilo, Denswil, Orsolini (46' Olsen), Poli, Medel (63' Svanberg), Dzemaili, Sansone, Palacio (85' Destro). A disp. Mbaye, Paz, Corbo, Juwara, Krejci, Schouten, da Costa, Sarr. All. Mihajlovic

La cronaca:

Napoli, 1 dicembre 2019

Bologna, rimonta pazzesca al San paolo. Ad Ancelotti non basta il vantaggio di Llorente, a cui il Var cancella il pari nel recupero. Nella ripresa segnano Skov Olsen e Sansone

Mai tanti fischi. Finisce male per il Napoli, il San Paolo stavolta e' compatto nella contestazione. La gente s'e' indispettita, non ha accettato l'ennesima metamorfosi della squadra di Carlo Ancelotti. Quella di Liverpool aveva un po' illuso. Quella col Bologna e' stata mediocre, nell'atteggiamento e nella prestazione. Bravi, gli emiliani,. Hanno saputo rispondere con carattere alle sollecitazioni di Sinisa Mihajlovic, disputando una partita accorta e, nel contempo, non rinunciataria. La serata di Sansone ha trascinato tutta la squadra: suo il tiro cross per il primo gol di Skov Olsen e sua la rete dei tre punti. Sul vantaggio definitivo del Bologna, il Napoli ha protestato per un fallo subito a Maksimovic non rilevato ne' dall'arbitro, Pasqua, ne' dal Var Manganiello che segnala, invece, il fuorigioco di Llorente in occasione del gol annullato in pieno recupero.

INEDITO -  Ancora una formazione diversa. Carlo Ancelotti non si smentisce nemmeno questa volta. E le due esclusioni della serata sono eccellenti: a restare fuori sono Callejon e Mertens. Lo spagnolo ha giocato l'ultima partita a San Siro, contro il Milan, ed e' stato tenuto fuori anche a Anfield. Diversamente, dall'attaccante belga, colui che ha realizzato la rete contro i Reds che e' servita per ipotecare gli ottavi di finale di Champions League. Per la gara contro il Bologna, l'allenatore tiene fuori entrambi e a loro preferisce Fernando Llorente centravanti e Lozano sulla destra nel tridente offensivo chiuso da Insigne, al rientro, a sinistra. Gli emiliani si affidano alla determinazione di Medel e Poli, a centrocampo, mentre la fase offensiva si articola sulle ripartenze di Orsolini e Palacio.

TANTA VOLONTA’ - Ce n'e' parecchia, dall'una e dall'altra parte. Ma il gioco scarseggia. C'e' anche tanto dinamismo che genera anche molta confusione. Le azioni hanno poco di esaltante e spesso ci si affida alla giocate di singoli. Sansone e' il primo a provarci con un diagonale che Ospina, preferito a Meret, controlla agevolmente. Il Napoli si affida al tridente offensivo, mentre in difesa Maksimovic copre bene a destra, proponendosi all'occorrenza. Lozano e' tra i piu' attivi nella manovra napoletana, si propone come uomo assist liberando al tiro Insigne (14') e va in gol al 17', ma la rete gli viene annullata per fuorigioco. Palacio, non piu' un ragazzino, tiene in apprensione Koulibaly e Manolas, mentre un errore in fase difensiva di Fabian Ruiz (32') permette la girata di Dzemaili che termina a lato.

RIECCO LLORENTE - Il Napoli passa in vantaggio sul finire del primo tempo con la rete di Fernando Llorente, piu' lesto di Bani nel ribattere in rete la respinta di Skorupski sulla conclusione di Insigne. Il San Paolo festeggia e tira un sospiro di sollievo. Una sensazione del genere Fuorigrotta non la viveva da tempo. Una gioia che dura il tempo dell'intervallo, perche' alla ripresa del gioco il Bologna ci prova, sembra piu' convinto.

IL PAREGGIO - Gia' all'8', Di Lorenzo e' bravo ad anticipare sulla linea di porta il tocco di Palacio sul cross di Sansone. Il quale ci riprova 5 minuti piu' tardi. Stavolta, il suo tiro cross viene respinto di testa da Koulibaly, ma il pallone finisce sul destro di Skov Olsen, subentrato a Orsolini ad inizio del secondo tempo, che di prima appoggia in rete per il pareggio degli emiliani. Il Bologna ritrova l'intraprendenza e prova addirittura a vincerla la partita. Sansone in due occasioni impegna Ospina (21') e sfiora il palo su cross di Tomiyasu (26'). Il Napoli e' in difficolta', sono diversi gli errori nella manovra, Insigne tende piu' al personale e porta troppo la palla, mentre Mertens, subentrato a Elmas, calcia fuori da buona posizione sul bell'invito di Lozano. Poi, su una punizione battuta dall'esterno a rientrare, c'e' una clamorosa trattenuta in area ai danni di Manolas che ne' l'arbitro ne' il VAR rilevano. La lezione impartita da Mihajlovic alla vigilia trova la piena applicazione da parte del Bologna che difende bene il pareggio, ma non disdegna di ripartire per trovare il gol partita. L'intenzione non resta tale, in ogni modo, perche' al 35' gli emiliani raddoppiano con Sansone bravo a chiudere una triangolazione stretta con Svanberg che Tanjga ha inserito al posto di Medel. L'arbitro Pasqua concede 4 minuti di recupero e nei secondi finali Llorente segna il gol del pareggio, annullato per fuorigioco dopo il consulto con il Var.

 

 

Classifica

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

Marcatori

1
INTER
37
14
12
1
1
31
13
Milik (5)
2
JUVENTUS
36
14
11
3
0
25
12
Mertens (4)
3
LAZIO
30
14
9
3
2
33
14
Insigne (3)
4
CAGLIARI
28
14
8
4
2
29
17
Manolas (2)
5
ROMA
28
14
8
4
2
26
15
Llorente (3)
6
ATALANTA
25
14
7
4
3
34
21
Callejon (1)
7
NAPOLI
20
14
5
5
4
23
18
Lozano (2)
8
PARMA
18
14
5
3
6
20
18
Di Lorenzo (1)
9
VERONA
18
14
5
3
6
12
14
F. Ruiz (1)
10
TORINO
17
14
5
2
7
16
20
Maksimovic (1)
11
MILAN
17
14
5
2
7
13
17
 
12
BOLOGNA
16
14
4
4
6
20
23
 
13
FIORENTINA
16
14
4
4
6
18
21
 
14
SASSUOLO
14
13
4
2
7
24
25
 
15
LECCE
14
14
3
5
6
18
27
 
16
UDINESE
14
14
4
2
8
9
23
 
17
SAMPDORIA
12
14
3
3
8
12
24
 
18
GENOA
10
14
2
4
8
15
28
 
19
SPAL
9
14
2
3
9
9
21
 
20
BRESCIA
7
13
2
1
10
10
26