6
 
2^ Giornata - 27 settembre 2020
BOLOGNA
4 - 1
PARMA
CAGLIARI
0 - 2
LAZIO
CROTONE
0 - 2
MILAN
INTER
4 - 3
FIORENTINA
NAPOLI
6 - 0
GENOA
ROMA
2 - 2
JUVENTUS
SAMPDORIA
2 - 3
BENEVENTO
SPEZIA
1 - 4
SASSUOLO
TORINO
2 - 4
ATALANTA
VERONA
1 - 0
UDINESE
0

10' Lozano, 46' Zielinski, 57' Mertens, 65' Lozano, 69' Elmas, 72' Politano

Arbitro: Sacchi di Macerata
Angoli: 4 a 2
Recupero: 1' pt e 3' st
Ammoniti: Masiello, Osimhen, Destro.
Espulsi: -
Note: Campo in buone condizioni nonostante le fortissime piogge delle ore precedenti l'incontro. Circa 1.000 spettatori su invito della Società.

(4-2-3-1): Meret, Di Lorenzo, Manolas (46' Maksimovic), Koulibaly, Hysaj, Fabian Ruiz, Zielinski (73' Ghoulam), Lozano (66' Politano), Mertens (66' Lobotka), Insigne (22' Elmas), Osimhen. A disp.Ospina, Contini, Rrahmani, Luperto, Mario Rui, Demme, Petagna. All.Gennaro Gattuso

(3-5-2): Marchetti, Goldaniga, Masiello, Biraschi, Zappacosta, Lerager (70' Melegoni), Badelj (64' Behrami), Zajc (55' Pandev), Pellegrini (55' Ghiglione), Pjaca (70' Radovanovic), Destro. A disp. Rovella, Zima, CristiánZapata, Czyborra, Males, Brlek. All. Rolando Maran


Napoli, 27 settembre 2020

Napoli- Genoa 6-0: Napoli devastante, vola con la formula champagne. Una doppietta di Lozano e le reti di Zielinski, Mertens, Elmas e Politano travolgono Maran. Infortunio muscolare per Insigne, problema alla schiena per Manolas.

Il Napoli champagne di Gattuso vince e convince. La formula spregiudicataGol di Lozano scelta dall’allenatore con quattro punte regala spettacolo e una goleada al Genoa. Sei gol e tanti applausi, con un ritrovato Lozano, autore di una doppietta, e i gol di ZielinskiMertensElmas e Politano. Il messaggio migliore da mandare alla Juve a una settimana dalla supersfida di Torino di domenica prossima, anche se probabilmente nelle partite più difficili Gattuso avrà bisogno di più equilibrio, magari con un centrocampista in più e un uomo offensivo in meno. La duttilità e la possibilità di cambiare, comunque, potrebbero rivelarsi le armi migliori del Napoli per questa stagione, in cui Koulibaly farà parte ancora del gruppo come ha annunciato Giuntoli. Le notizie più brutte della serata arrivano dall’infortunio di Insigne (problema muscolare) e dal fastidio alla schiena di Manolas  che lo ha costretto a uscire alla fine del primo tempo. Peccato ci siano soltanto mille spettatori, perché il Napoli dà spettacolo al San Paolo e si presenta domenica prossima in casa della Juve a punteggio pieno, dopo aver segnato 8 gol senza subirne. Certo il Genoa ha resistito solo un tempo, mostrando grandi limiti, ma sicuramente questo Napoli sta mostrando di avere qualità e competitività per come lo schiera Gattuso. Il gol di Metens

Il campo regge - Alla fine si gioca, il maltempo che ha imperversato in Campania da venerdì alla fine, nonostante i danni, consente di giocare anche perché la tenuta del terreno di gioco del San Paolo è ottima. Gattuso opta per la versione più offensiva del 4-2-3-1 con sei giocatori offensivi. Maran risponde schierando subito i nuovi acquisti Luca Pellegrini e Pjaca e stringendo una linea a 5 difensiva per sopportare l’urto dell’attacco azzurro.

Napoli effervescente, Lozano alla Callejon - L’effervescenza del Napoli, in campo con il 4-2-3-1 che aveva fatto saltare il tappo all’esordio di Parma, caratterizza subito la partita, con Osimhen incontenibile, combattivo, presente in ogni azione d’attacco. Il vantaggio arriva con una soluzione ormai diventata marchio di fabbrica azzurra: Mertens dalla sinistra si traveste da InsigneLozano sbuca sul secondo palo alla Callejon e deposita in rete, facendo esultare i mille tifosi al San Paolo che hanno sfidato la bomba d’acqua caduta sulla città. Osimhen non è fortunato in un paio di occasioni da fuori, Il gol di PolitanoLozano invece spreca la più ghiotta occasione per il raddoppio. Il Genoa resiste con ordine e prova a pungere aggrappandosi alla verve di Pjaca, ma è Lerager a fallire in maniera clamorosa il pareggio. L’infortunio di Insigne (problema muscolare) frena un po’ l’entusiasmo del Napoli, che con Elmas a sinistra ne guadagna in equilibrio ma fa più fatica a pungere come nella prima parte.

Napoli travolgente nel secondo tempo - La resistenza del Genoa dura solo un tempo, perché nel secondo torna in campo un Napoli travolgente. In venti minuti raddoppia con Zielinski (fantastica percussione da centrocampo con assist di tacco di Osimhen), spreca tre grandi chance con ElmasLozano e Di Lorenzo, trova il tris con Mertens (127° gol in azzurro) e poi il poker ancora con Lozano, alla sua prima doppietta in Italia. A chiudere i conti ci pensano Elmas e Politano mentre resta ancora a secco Osimhen, in una notte da dimenticare per il Genoa di Maran che esce travolto dal San Paolo. Contro questo Napoli serve ben altro.


Classifica

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

Marcatori

1
NAPOLI
6
2
2
0
0
8
0
Mertens (2)
2
MILAN
6
2
2
0
0
4
0
Insigne (1)
3
VERONA
6
2
2
0
0
4
0
Lozano (2)
4
INTER
6
2
2
0
0
9
5
Zielinski (1)
5
ATALANTA
6
2
2
0
0
8
3
Elmas (1)
6
SASSUOLO
4
2
1
1
0
5
2
Politano (1)
7
JUVENTUS
4
2
1
1
0
5
2
 
8
GENOA
3
2
1
0
1
4
7
 
9
FIORENTINA
3
2
1
0
1
4
4
 
10
LAZIO
3
2
1
0
1
3
4
 
11
BENEVENTO
3
2
1
0
1
5
7
 
12
BOLOGNA
3
2
1
0
1
4
3
 
13
SPEZIA
3
2
1
0
1
3
4
 
14
CAGLIARI
1
2
0
1
1
1
3
 
15
ROMA
1
2
0
1
1
2
5
 
16
CROTONE
0
2
0
0
2
1
6
 
17
PARMA
0
2
0
0
2
1
6
 
18
UDINESE
0
2
0
0
2
0
3
 
19
TORINO
0
2
0
0
2
2
5
 
20
SAMPDORIA
0
2
0
0
2
2
6