Play off - andata
Finale
1.tempo

Marcatori

24 ott 2018
Paris Saint Germain - NAPOLI
2 - 2
0 - 1
29' pt Insigne, 16' Mario Rui (aut.), 32' st Mertens, 45'+3' Di Maria.

 

24 ottobre 2018


PARIS Saint Germain 2 - 2 NAPOLI

Reti: 29' pt Insigne, 16' Mario Rui (aut.), 32' st Mertens, 45'+3' Di Maria.
Paris S.G.: (4-2-3-1) Areola; Meunier, Marquinhos, Kimpembe, Bernat (dal 46’ Kehrer); Verratti (dal 83’ Diaby), Rabiot; Mbappé, Di Maria, Neymar; Cavani (dal 76’ Draxler). A disposizione: Cibois, Choupo-Moting, Diaby, Nkunku, Nsoki. Allenatore: Tuchel
NAPOLI: (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon (dal 87’ Rog), Allan, Hamsik, Fabian; Insigne (dal 53’ Zielinski), Mertens (dal 84’ Milik). A disposizione: Karnezis, Malcuit, Hysaj, Diawara. All. Ancelotti.
Ammoniti: Marquinhos, Mertens, Mario Rui, Callejon, Maksimovic, Ospina, Draxler.
Espulsi: -.
Angoli: 6 a 2
Recupero: 2' p.t. e 5' s.t.
Note: Spettatori circa 45.000 di cui circa 5.000 tifosi del Napoli
Arbitro: Zwayer (Germania).

Parigi, 24 ottobre 2018

Psg-Napoli 2-2: Di Maria trova il gol del pareggio al 93'. Grande prova della squadra di Ancelotti, che va in vantaggio due volte. In pieno recupero il sinistro a giro dell'argentino beffa Ospina.

Il Napoli incanta al Parco dei Principi con una prova da grande squadra fatta di sofferenza e cinismo, e per un soffio non porta a casa la vittoria contro il Psg. Il gran gol di Di Maria al 93' rovina in parte la serata agli azzurri. Il pareggio fa male perche' arrivato a una manciata di secondi dalla fine, ma e' comunque un buon risultato. I campioni parigini, tra cui un fortissimo candidato al Pallone d'Oro, Mbappe', il fenomeno Neymar, e il grande ex Cavani hanno rischiato di andare al tappeto contro il maestro Ancelotti, che di grandi sfide di Champions se ne intende piu' di tutti. Il suo Napoli ha tanta personalita', sa soffrire e affondare il colpo al momento giusto. Nel finale pero' arriva il gol del 2-2 che rovina parzialmente una serata, altrimenti perfetta. Gli azzurri comunque sono ancora imbattuti in Champions anche se lasciano al Liverpool il primo posto nel girone. Su questo campo Ancelotti l'anno scorso aveva subito la sconfitta per 3-0 che gli era costata la panchina del Bayern Monaco. Stavolta e' tutta un'altra storia anche se il finale poteva essere ancora piu' lieto. 

Mertens titolare Ancelotti presenta al Parco dei Principi la stessa squadra che ha incantato e vinto contro il Liverpool, con una piccola differenza in attacco. Tocca a Mertens giocare accanto a Insigne. Per il belga e' la prima da titolare in Champions. Il Psg risponde con una batteria di attaccanti che farebbe venire i brividi a chiunque: Cavani, Neymar, Mbappe', Di Maria. Il Napoli pero' non si fa intimorire per niente. Subisce la pressione dei padroni di casa soltanto nei primi minuti, ma ne esce alla grande mettendo la partita sui binari giusti con un atteggiamento da grande squadra. Al 3' Cavani ostacola Neymar al momento del tiro e gli fa anche male. Il brasiliano stringe i denti e rientra, anche se avverte dolore. L'avvio del match, come detto, e' tutto del Psg: al 7' Cavani ci prova al volo su cross di Neymar ma non inquadra la porta. Al 17' altra occasione per il Matador, che calcia su Ospina.

Che gol Insigne - Il Napoli resiste e poi risponde alla grande: al 24' su cross di Mario Rui, Mertens trova la deviazione giusta ma centra la traversa. Il gol arriva cinque minuti dopo ed e' una perla di rara bellezza. Verticalizzazione perfetta di Callejon e tocco sotto di Insigne a scavalcare Areola in uscita. Il Psg accusa il colpo e il Napoli continua a giocare alla grande. Insigne e' scatenato e va vicino al raddoppio in un paio di occasioni.

Mario Rui sfortunato - Il Napoli chiude il primo tempo meritatamente in vantaggio. Nella ripresa pero' il Psg ridisegnato da Tuchel con la difesa a tre comincia subito a spingere e Ancelotti deve rinunciare presto a Insigne per un colpo allo sterno. Al suo posto entra Zielinski. La partita prende un'altra piega. padroni di casa attaccano con piu' forza e mettono in difficolta' il Napoli, che nel primo tempo ha speso tanto. Al 61' arriva il gol del pareggio, con uno sfortunata deviazione nella propria porta di Mario Rui su cross di Meunier. E' la prima rete subita dal Napoli in questa Champions.

Mertens, poi Di Maria allo scadere - La squadra di Ancelotti prova a rialzare la testa e al 67' ci prova con un destro a giro di Mertens che esce di poco. Al 76' Cavani lascia il posto a Draxler. Un minuto dopo il Napoli torna avanti grazie a Mertens, che approfitta di un intervento goffo di Marquinhos sulla conclusione di Fabian Ruiz e batte Areola con grande freddezza. All'84' Mertens rischia di beffare Areola di testa, poi lascia il posto a Milik. Il Napoli si difende bene e concede pochissimo, ma in pieno recupero il Psg trova il pareggio con un grandissimo tiro di sinistro a giro di Di Maria. A pochi secondi dalla fine bruttissimo intervento di Draxler su Mario Rui: meritava il rosso, l'arbitro estrae solo il giallo. Il Napoli ha sfiorato l'impresa ed esce dal campo con un pizzico di rammarico. Tra due settimane ci sara' il ritorno al San Paolo.