Cenni storici. Periodo dal 1973 al 1976

In questi anni si raggiungono tre obiettivi importantissimi: il pareggio di bilancio, il secondo posto in classifica dopo un lungo testa a testa con la Juventus, e la conquista della seconda Coppa Italia. Ferlaino otterrà la Stella d'oro sia per l'accorta gestione finanziaria che per i brillanti risultati sportivi. Furono anche gli anni dell'arrivo di Savoldi "Mister due miliardi". Vinicio allenatore riuscì a creare una squadra con un gioco "totale" che divertiva e dava spettacolo in tutti gli stadi d'Italia. Conquistò il posto nel 1974 ed il nel 1975. Paradossalmente il giocattolo si ruppe con l'arrivo di Savoldi che stravolse l'assetto tattico della squadra (gioco totale nel quale meglio si integrava Clerici che giocava a tutto campo, piuttosto che Savoldi, uomo da area di rigore). In questi anni inizia la costruzione del Centro Paradiso di Soccavo ed il Napoli Primavera vince il torneo internazionale di Viareggio

Dal 1973 l'assetto tattico del Napoli cambia radicalmente: dal modulo difensivistico di Chiappella si passa al modulo "a zona" di Vinicio. La difesa era costituita da un non imbattibile Carmignani, da due coriacei difensori (Bruscolotti e La Palma) che con Burgnich trovarono la giusta coesione e da Pogliana, terzino sinistro fluidificante; il centrocampo era formato da due centrocampisti di ottima qualità e versatilità (Ciccio Esposito ed Orlandini), con Juliano, nella fase di piena maturità agonistica, a coordinare il gioco. In attacco Clerici (e poi Savoldi ma con meno equilibrio tattico) e Braglia. Clerici spaziava lungo tutto il fronte dell'attacco azzurro, sia con lo scopo di trovare il guizzo vincente, sia per aprire un varco agli altri, Cané e Braglia nel 1973/74 e Braglia e Massa nel 1974/75 (anno del 2° posto a 2 punti dalla Juventus). Quell'anno il Napoli espresse senz'altro il miglior calcio d'Italia. I ruoli in campo erano fissi ma i giocatori ruotavano sempre. Soltanto Burgnich e Bruscolotti erano i difensori fissi, mentre gli altri rendevano il centrocampo molto folto, ma anche capace di puntare a rete con disinvoltura. Era già un modello di gioco che prevedeva un costante movimento dei giocatori con continui cambiamenti di posizione che spesso disorientavano gli avversari. L'arrivo di Savoldi alterò questi equilibri tattici essendo, a differenza di Clerici, più un uomo d'area di rigore che un giocatore di movimento.

1974-75: 2° in A

Da sinistra, in piedi: Burgnich, La Palma, Bruscolotti, Orlandini, Braglia, Carmignani, l’allenatore Vinicio; accosciati, Esposito, Rampanti, Clerici, Juliano, Pogliana.

Formazione tipo: 
Carmignani, Bruscolotti,  Pogliana, Burgnich, La Palma, , Orlandini,  Rampanti, Juliano, Clerici, Esposito, Braglia. Allenatore: Louis Vinicio.

Vinicio, primo in Italia, si adegua alla novità rappresentata dal modulo tattico "olandese": gioco totale e tattica del fuorigioco. L'assetto tattico prevede Burgnich (34 anni) libero davanti ai terzini, La Palma stopper fluidificante (in quanto Vavassori non è ancora disponibile per guai fisici)., Peppe Massa tornante e Rampanti jolly offensivo. Partono Montefusco e Zurlini. In Coppa Uefa, dopo avereeliminato sia il Videoton che il Porto, viene eliminato dal Banik Ostrava negli ottavi di finale. Solo tre giorni dopo l'eliminazione dalla Coppa, è di scena al S. Paolo la Juventus. Il grande dispendio di energie psico-fisiche profuse nel tentativo di recuperare lo 0-2 subito in casa, porterà i giocatori ad affrontare questa delicata partita di campionato in condizioni fisiche debilitate con la conseguente pesante sconfitta per 6-2. Però, nonostante queste due sconfitte brucianti e nonostante che gli arbitri abbiano contribuito a frenare la corsa degli azzurri (Michelotti in Napoli-Lazio 1-1 fu costretto a lasciare lo stadio a bordo di un'ambulanza, e Ciacci in Bologna Napoli 1-0 ridusse in 9 i napoletani) il Napoli riuscirà a recuperare punti su punti alla Juve, con il contributo determinante di Juliano e Massa, entrambi in condizione strepitosa. Si giunge così allo scontro diretto di Torino con la Juve con 2 punti di ritardo. Ma anche stavolta la Juve, aiutata da una buona dose di fortuna, porta a casa un'insperata vittoria (ad opera di Altafini). Ma alla fine, conquistando 9 punti nelle ultime 5 partite, il Napoli coglierà il 2° posto a due punti dalla Juventus.


Serie A
 
Data
Partita

Risult. Finale

1° tempo
Marcatori
1

6-10-1974
NAPOLI
Ascoli
3
1
1
0
Braglia 3, Campanini (A).
2
13-10-194
Roma
NAPOLI
0
0
0
0
-
3
20-10-1974
NAPOLI
L.R.Vicenza
2
0
2
0
Massa, Ferrante (a).
4

27-10-1974
Sampdoria
NAPOLI
1
1
1
0
Maraschi (S), Ramoanti.
5

3-11-1974
Fiorentina
NAPOLI
1
1
1
0
Burgnich (F)(a), Clerici (r).
6

10-11-1974
NAPOLI
Lazio
1
1
1
0
La Palma, Garlaschelli.
7

24-11-1974
Cesena
NAPOLI
0
0
0
0
-
8

1-12-1974
NAPOLI
Cagliari
5
0
3
0
Braglia, Juliano, Braglia, Clerici 2 (r).
9

8-12-1974
Milan
NAPOLI
0
0
0
0
-
10

15-12-1974
NAPOLI
Juventus
2
6
0
3
Altafini (J), Damiani 2 (1r)(J), Bettega (J), Clerici, Causio (J), Clerici, Viola (J).
11

22-12-1974
Ternana
NAPOLI
0
0
0
0
-
12

5-1-1975
Inter
NAPOLI
0
0
0
0
-
13

11-1-1975
NAPOLI
Torino
1
0
0
0
Massa.
14

19-1-1975
Bologna
NAPOLI
1
0
0
0
Savoldi (r).
15

25-1-1975
NAPOLI
Varese
3
0
2
0
Esposito, Braglia, Clerici.
16

2-2-1975
Ascoli
NAPOLI
1
1
1
0
Silva (A), Massa.
17

9-2-1975
NAPOLI
Roma
2
0
1
0
Rampanti, Braglia.
18

16-2-1975
L.R. Vicenza
NAPOLI
2
2
2
1
Vitali (V), Juliano, Sormani (V), Massa.
19

23-3-1975
NAPOLI
Sampdoria
2
0
2
0
Massa, Bruscolotti.
20

2-3-1975
NAPOLI
Fiorentina
1
0
1
0
Clerici.
21

9-3-1975
Lazio
NAPOLI
1
1
0
0
Braglia, Chinaglia (R9:
22

16-3-1975
NAPOLI
Cesena
4
0
3
0
Clerici 2, Bruscolotti, Orlandini.
23

23-3-1975
Cagliari
NAPOLI
1
1
0
0
Mancin (a), Bianchi (C).
24

30-3-1975
NAPOLI
Milan
2
0
0
0
Clerici (r), Turone (a).
25

6-4-1975
Juventus
NAPOLI
2
1
1
0
Causio (J), Juliano, Altafini (J).
26

13-4-1975
NAPOLI
Ternana
7
1
4
0
La Palma, Massa, Esposito, Clerici, Braglia, Massa, Donati (T), Braglia.
27

27-4-1975
NAPOLI
Inter
3
2
1
0
Clerici 2, Mariani (I), Braglia, Boninsegna (I).
28

4-5-1975
Torino
NAPOLI
1
1
0
0
Pulici (T), Braglia.
29

11-5-1975
NAPOLI
Bologna
1
0
1
0
Clerici.
30

18-5-1975
Varese
NAPOLI
0
2
0
1
Massa 2.

Classifica 1974-75 - Serie A

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

Presenze

1
JUVENTUS

43

30

18

7

5

49

19

Carmignani (28), Bruscolotti (27), La Palma (27), Orlandini (28), Burgnich (30), Esposito (29), Massa (26), Juliano (29), Clerici (29), Rampanti (23), Braglia (28), Pogliana (15), Landini I (8), Cané (5), Albano (4), Ferradini (4), Vendrame (3), Favaro N. (2), Punziano (2).
All.: Luis Vinicio.

2
NAPOLI

41

30

14

13

3

50

22

3
ROMA

39

30

15

9

6

27

15

4
LAZIO

37

30

14

9

7

34

28

5
MILAN

36

30

12

12

6

37

22

6
TORINO

35

30

11

13

6

40

30

7
BOLOGNA

32

30

10

12

8

36

33

8
FIORENTINA

31

30

9

13

8

31

27

9
INTER

30

30

10

10

10

26

26

10
CAGLIARI

26

30

6

14

10

22

30

11
CESENA

25

30

5

15

10

23

35

Marcatori
12
ASCOLI

24

30

6

12

12

14

27

Clerici (14), Braglia (12), Massa (9), Juliano (3), Esposito (2), La Palma (2), Bruscolotti (2), Rampanti (2), Orlandini (1), Autoreti (1).
13
SAMPDORIA

24

30

4

16

10

21

35

14
L.R.VICENZA

21

30

5

11

14

19

34

15
TERNANA

19

30

4

11

15

19

42

16
VARESE

17

30

3

11

16

19

42


Campionato
1973/74

Campionato
1975/76