Cenni storici. Periodo dal 1980 al 1982

Il 5 aprile 1980 il Napoli è nella bufera, sia dal punto di vista amministrativo che sportivo. L'asso nella manica di Ferlaino si chiama Juliano, che viene nominato Direttore Generale con i più ampi poteri. I due vicepresidenti Punzo e Brancaccio, risentiti per essere stati scavalcati dall'operato del Presidente, presentano le proprie dimissioni: Il contratto del D.G. è triennale. Juliano punta a nominare allenatore Renna, ma Ferlaino ingaggia Marchesi. La prima campagna acquisti inizia in modo piuttosto fiacco: partono Tesser, Filippi ed Agostinelli ed arrivano soltanto Marangon e Nicolini. Solo a settembre, e per giunta con contratto di prestito semestrale, arriverà Ruud Krol. La grande classe dell'olandese farà cambiare volto alla squadra che comincia a giocare piuttosto bene sotto la sua lucida regia. Sarà 3° posto finale. Nel marzo successivo, l'episodio del rinnovo contrattuale di Marchesi (operato direttamente da Ferlaino) determinò la rottura dei rapporti tra Ferlaino e Juliano. Le dimissioni del D.G. furono irrevocabili. Al suo posto fu preso Bonetto, uomo di grande esperienza. La successiva campagna acquisti vede perdere alle buste Marangon, mentre arrivano Benedetti, Criscimanni e Palanca. Ma i risultati sono mediocri. Per superare il delicato momento Ferlaino costituisce un comitato esecutivo composto da Resi, Punzo, Isaia ed i fratelli Tagliamonte; acquista poi il secondo straniero: Ramon Diaz. Il Napoli arriverà al 4° posto e, lasciando scadere il termine per il rinnovo contrattuale di Marchesi , è costretto ad ingaggiare Giacomini.

Cenni storici. Periodo dal 1980 al 1982

Il 5 aprile 1980 il Napoli è nella bufera, sia dal punto di vista amministrativo che sportivo. L'asso nella manica di Ferlaino si chiama Juliano, che viene nominato Direttore Generale con i più ampi poteri. I due vicepresidenti Punzo e Brancaccio, risentiti per essere stati scavalcati dall'operato del Presidente, presentano le proprie dimissioni: Il contratto del D.G. è triennale. Juliano punta a nominare allenatore Renna, ma Ferlaino ingaggia Marchesi. La prima campagna acquisti inizia in modo piuttosto fiacco: partono Tesser, Filippi ed Agostinelli ed arrivano soltanto Marangon e Nicolini. Solo a settembre, e per giunta con contratto di prestito semestrale, arriverà Ruud Krol. La grande classe dell'olandese farà cambiare volto alla squadra che comincia a giocare piuttosto bene sotto la sua lucida regia. Sarà 3° posto finale. Nel marzo successivo, l'episodio del rinnovo contrattuale di Marchesi (operato direttamente da Ferlaino) determinò la rottura dei rapporti tra Ferlaino e Juliano. Le dimissioni del D.G. furono irrevocabili. Al suo posto fu preso Bonetto, uomo di grande esperienza. La successiva campagna acquisti vede perdere alle buste Marangon, mentre arrivano Benedetti, Criscimanni e Palanca. Ma i risultati sono mediocri. Per superare il delicato momento Ferlaino costituisce un comitato esecutivo composto da Resi, Punzo, Isaia ed i fratelli Tagliamonte; acquista poi il secondo straniero: Ramon Diaz. Il Napoli arriverà al 4° posto e, lasciando scadere il termine per il rinnovo contrattuale di Marchesi , è costretto ad ingaggiare Giacomini.

1980-81: 3° in A

Da sinistra, in piedi: Pellegrini, Fiore, Speggiorin, il vice allenatore Del Frati, l’allenatore Marchesi, Castellini, Krol; accosciati, il massaggiatore Carmando, Capone, Marino, Ferrario, Nicolini, Sansonetti, Bruscolotti; seduti, Damiani, Guidetti, Vinazzani, Musella, Marangon, Improta.

Formazione tipo: Castellini, Bruscolotti, Marangon, Guidetti,  Krol, Ferrario, Damiani, Vinazzani, Speggiorin, Musella, Pellegrini. Allenatore: Rino Marchesi.

Juliano Direttore Generale funge anche da parafulmine delle critiche e delle contestazioni dei tifosi. Viene ingaggiato Marchesi (direttamente da Ferlaino perchè Juliano inseguiva Renna). Non riesce ad acquistare nessuno tra Pecci, Moro, Falcao, Brady e Cerezo (che fu visionato durante un'amichevole di fine agosto al San Paolo) ma soltanto Nicolini dal Catanzaro e Pellegrini dall'Avellino. In difesa arrivaMarangon al posto di Tesser e vengono ceduti Filippi, Volpecina, Improta, Agostinelli, Badiani, Caporale e Bellugi,. Per lo straniero Juliano riesce a concludere con Ruud Krol in forza al Vancouver con la forma del prestito semestrale. All'arrivo del'olandese la campagna abbonamenti subisce una forte impennata, ma l'unico scontento sembra Marchesi. Si rivelerà poi un ottimo acquisto. L'inizio è zoppicante ma l'arrivo di Krol dà un nuovo assetto alla squadra ed una mentalità vincente. Il 23.11.1980 il terremoto dell'Irpinia provoca la momentanea inagibilità del San Paolo con il rinvio di Napoli-Brescia. La seconda scossa del febbraio successivo provocò una nuova inagibilità. Ma a dispetto di tutto questo, il girone di ritorno del Napoli fu strepitoso, riuscendo a raggiungere la vetta della classifica a cinque giornate dal termine a pari punti con Roma e Juventus. Poi la maledetta partita Napoli - Perugia con un autogol di Ferrario al 1' e poi Napoli - Juventus con un'altra autorete di Guidetti, sconfitte che regalarono lo scudetto alla Juventus, ma anche uno splendido 3° posto al Napoli con 38 punti.


Serie A
 
Data
Partita

Risult. Finale

1° tempo
Marcatori
1

14-9-1980
NAPOLI
Catanzaro
1
1
0
0
Musella (r), Sabato (C).
2
21-9-1980
Ascoli
NAPOLI
3
2
0
1
Anzivino (a), Torrisi (A), Boldini (A), Torrisi (A), Capone.
3
28-9-1980
NAPOLI
Pistoiese
1
0
0
0
Pellegrini.
4

5-10-1980
Inter
NAPOLI
3
0
1
0
Altobelli, Oriali, Krol (a).
5

19-10-1980
NAPOLI
Roma
4
0
2
0
Romano (a), Pellegrini, Di Bartolomei (a), Nicolini.
6

26-10-1980
Cagliari
NAPOLI
0
0
0
0
-
7

9-11-1980
NAPOLI
Avellino
1
0
0
0
Pellegrini.
8

23-11-1980
Bologna
NAPOLI
1
1
0
0
, Fiorini (B).
9

7-12-1980
NAPOLI
Brescia
1
1
1
0
Pellegrini, Penzo (B)(r).
10

14-12-1980
NAPOLI
Torino
1
3
1
2
Pulici (T), Volpati (T), Musella, Pulici (T).
11

21-12-1980
Perugia
NAPOLI
0
0
0
0
-
12

28-12-1980
Fiorentina
NAPOLI
0
1
0
0
Musella.
13

18-1-1981
NAPOLI
Como
2
0
1
0
Pellegrini 2.
14

25-1-1981
Juventus
NAPOLI
1
1
0
1
Pellegrini, Tardelli (J).
15

1-2-1981
NAPOLI
Udinese
1
0
0
0
Guidetti.
16

8-2-1981
Catanzaro
NAPOLI
0
0
0
0
-
17

11-2-1981
NAPOLI
Ascoli
1
0
1
0
Damiani.
18

22-2-1981
Pistoiese
NAPOLI
0
1
0
0
Damiani.
19

1-3-1981
NAPOLI
Inter
1
0
1
0
Guidetti.
20

8-3-1981
Roma
NAPOLI
1
1
0
0
Pruzzo (R), Speggiorin.
21

15-3-1981
NAPOLI
Cagliari
2
0
0
0
Pellegrini 2.
22

22-3-1981
Avellino
NAPOLI
0
0
0
0
-
23

29-3-1981
NAPOLI
Bologna
2
1
2
1
Speggiorin, Damiani, Garritano (B).
24

5-4-1981
Brescia
NAPOLI
1
2
0
0
Musella, Krol, Podavini (B).
25

12-4-1981
Torino
NAPOLI
0
1
0
1
Musella.
26

26-4-1981
NAPOLI
Perugia
0
1
0
1
Ferrario (a).
27

3-5-1981
NAPOLI
Fiorentina
1
1
1
1
Sacchetti (F), Guidetti (r).
28

10-5-1981
Como
NAPOLI
0
1
0
0
Palo.
29

17-5-1981
NAPOLI
Juventus
0
1
0
0
Guidetti (J) (a).
30

24-5-1981
Udinese
NAPOLI
2
1
0
1
Pellegrini, Vriz (U), Gerolin (U).

Classifica 1980-81 - Serie A

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

Presenze

1
JUVENTUS

44

30

17

10

3

46

15

Castellini (30), Bruscolotti (30), Marangon (26), Guidetti (28), Krol (29), Ferrario (29), Damiani (27), Vinazzani (27), Musella (30), Nicolini (29), Pellegrini III (30), Cascione (15), Speggiorin I (15), Marino R. (12), Capone (10), Celestini (9), Palo (2), Fiore (1).

All.: Rino Marchesi.

2
ROMA

42

30

14

14

2

43

20

3
NAPOLI

38

30

14

10

6

31

21

4
INTER

36

30

14

8

8

41

24

5
FIORENTINA

32

30

9

14

7

28

25

6
CAGLIARI

30

30

8

14

8

29

30

7
BOLOGNA *

29

30

11

12

7

32

27

8
CATANZARO

29

30

6

17

7

24

27

9
TORINO

26

30

8

10

12

26

29

10
AVELLINO *

25

30

10

10

10

36

33

11
ASCOLI

25

30

7

11

12

18

34

Marcatori
12
UDINESE

25

30

6

13

11

24

39

Pellegrini III (11), Musella (5), Guidetti (3), Damiani (3), Speggiorin I (2), Krol (1), Nicolini (1), Capone (1), Palo (1), Autoreti (3).
13
COMO

25

30

8

9

13

25

33

14
BRESCIA

25

30

4

17

9

19

25

15
PERUGIA

18

30

5

13

12

18

31

16
PISTOIESE

16

30

6

4

20

19

46

* Partite da -5 punti.

Campionato
1979/80

Campionato
1981/82