Cenni storici. Periodo dal 1984 al 1991

Il 1984 è probabilmente l'anno più importante della storia del Napoli: dalla salvezza conquistata in extremis all'esaltazione collettiva del 4 luglio al San Paolo quando Diego Armando Maradona saluterà quello che sarebbe stato il suo pubblico per i successivi sette anni. Viene confermato Marchesi alla guida della squadra e si imposta un lavoro che potrà dare i suoi frutti negli anni: accanto a Maradona (acquistato per una somma equivalente a 650 Kg. di oro) vengono presi De Vecchi, Penzo, Marino e Daniel Bertoni, argentino con il quale Diego potrà instaurare un dialogo dentro e fuori dal campo. Ma forse il rinforzo più importante è Salvatore Bagni, centrocampista della Nazionale. L'organico è di prim'ordine ma l'inizio di campionato è molto deludente. Bagni è svogliato, Penzo non ingrana, Bertoni è poco incisivo e Maradona è spesso isolato dalla manovra; ma è soprattutto la difesa che non convince. A sorpresa, nel mercato di riparazione, Juliano conclude uno scambio De Rosa - De Simone (un'attaccante per uno stopper). A Natale il Napoli è in zona retrocessione; fortunatamente il giorno dell'epifania, in una giornata caratterizzata da un freddo glaciale e da una insolita nevicata prima e durante la partita, con uno scatto di orgoglio la squadra riuscì ad imporsi per 4 a 3. Da quella domenica, preceduta in settimana da un lungo ritiro "chiarificatore" in costiera amalfitana, il Napoli iniziò l'ascesa che lo porterà allo scudetto del 1987.La stagione si concluse un po' meglio che nel recente passato, ma molto peggio di quanto ci si aspettasse. Anche Ferlaino, fermamente deciso a cambiare in meglio, aggancia Italo Allodi che già prima dell'ufficializzazione del suo ingaggio, opera nell'ombra. A fine stagione 1984/85, con l'ufficialità del ruolo, rende noto i lavoro svolto: Ottavio Bianchi allenatore, ed i giocatori Giordano, Pecci, Renica, Garella, Buriani e Filardi. Infine Pier Paolo Marino sostituisce Juliano che non gradiva ruoli di secondo piano. Inizia così l'epoca della "programmazione" e dei progetti ambiziosi e di lungo periodo. Il campionato 1985/86 si conclude con un terzo posto anche per una serie di episodi negativi: Maradona ha problemi al ginocchio sinistro, Buriani è messo fuori causa da un duro intervento di Mandorlini, Giordano si frattura la clavicola in un incidente automobilistico, Bertoni resta fermo per sciatalgia, e Bagni colleziona molte giornate di squalifica. E' la prova generale del campionato 1986/87 che segnerà il primo trionfo azzurro. In campagna trasferimenti arrivano De Napoli, Carnevale, Sola, Volpecina, Muro e Romano (giunto soltanto con il mercato di riparazione). Bianchi farà alternare la prima squadra con i rincalzi durante tutta la Coppa Italia che verrà vinta con 13 vittorie su 13 incontri. La prima edizione della Supercoppa Italiana, prevista per quest'anno, sarà rinviata all'anno successivo perché sia il Campionato che la Coppa Italia furono vinti dal Napoli.

1990-91: 8° in A Vince la Supercoppa italiana

Da sinistra, in prima fila: Alemao, Baroni, Galli,Tagliatatela, Renica, Silenzi; in seconda fila, De Napoli, Careca, Mauro, l’allenatore Bigon, Maradona, Crippa, Ferrara; in terza fila, Francini, Rizzardi, Incocciati, Zola, Venturin, Corradini.

Formazione tipo: Galli, Ferrara, Francini, Crippa, Alemao,  Corradini, Venturin, De Napoli, Careca, Maradona, Zola. Allenatore: Alberto Bigon.

Confermato A. Bigon in panchina, la campagna acquisti vede la conferma dei principali artefici del 2° scudetto; le cessioni riguardano il portiere Giuliani, Carnevale, Fusi, Bigliardi e Tarantino (oltre a Di Fusco, Neri e Bucciarelli). Tra i nuovi arrivi vi sono quelli del ex portiere della nazionale Giovanni Galli, Incocciati e Silenzi per l'attacco, Rizzardi per la difesa e Venturin per il centrocampo.Arriva anche il giovane Taglialatela per il ruolo di 12°. Il rendimendo della squadra è piuttosto deludente, vivendo di riflesso la crisi del suo leader Maradona. I noti problemi di tossicodipendenza rendono l'asso argentino sempre meno presente agli allenamenti ed il suo rendimento cala progressivamente. Dopo la partita del 17/3/91 al S. Paolo con il Bari, viene anche trovato positivo al controllo antidoping. L'inevitabile squalifica, unita ai numerosi problemi giudiziari che seguirono, lo costrinsero fuori dall'Italia per molti anni. La sua ultima presenza in campionato fu a Marassi contro la Sampdoria dove segnò su rigore il gol azzurro del sonoro 4-1 subito. La squadra finisce il campionato all'8° posto con 37 reti fatte ed altrettante subite (Silenzi segna soltanto 2 reti contro le 8 di Carnevale dell'anno precedente e Maradona soltanto 6 invece di 16). L'inizio è molto sofferto: infatti alla 10^ giornata, dopo la sconfitta per 2-1 a S. Siro con l'Inter, il Napoli con soli 8 punti in classifica è in zona retrocessione. Poi con un lento recupero riesce a posizionarsi in una zona di classifica più tranquilla ma, durante tutto il campionato, non riesce ad ottenere nessuna vittoria contro le squadre più blasonate. Eppure le premesse erano state molto promettenti con la vittoria della Supercoppa Italiana ai danni della Juventus per 5-1 con doppiette di Careca e Silenzi e reti di Crippa e Baggio (per la Juve). In Coppa dei Campioni invece viene eliminato al 2° turno per opera dello Spartak Mosca, senza avere subito né sconfitte né gol al passivo (ai rigori errore decisivo di Baroni). Infine in Coppa Italia arriva alla semifinale con la Sampdoria che recupera lo 0-1 del S. Paolo con un 2-0 a Marassi. Tatticamente la squadra applicava uno schema 4-3-1-2 con Galli in porta, Ferrara e Francini terzini, Baroni e Corradini difensori centrali, Crippa, Alemao e Mauro a centrocampo, Maradona (o Zola) più a ridosso delle punte, e Careca e Silenzi (o Incocciati) in attacco.


Serie A
 
Data
Partita

Risult. Finale

1° tempo
Marcatori
Video
1

9-9-1990

Lecce
NAPOLI

0

0

0

0
-  
2
16-9-1990
NAPOLI
Cagliari

1

2

1

1

34' Ruocco (C), 45' Careca (rig.), 69' Corradini (C) (a).  
3
23-9-1990
Parma
NAPOLI

1

0

0

0

64' Osio.  
4

30-9-1990

NAPOLI
Pisa

2

1

1

0

39' Maradona (rig.), 65' Padovano (P), 90' Careca.  
5

7-10-1990

Genoa
NAPOLI

1

1

0

0

53' Incocciati, 56' Aguilera (G).  
6

21-10-1990

NAPOLI
Milan

1

1

0

0

83' Maradona (rig.), 88' Gullit (M).  
7

28-10-1990

NAPOLI
Fiorentina

1

0

1

0

1' Ferrara.  
8

11-11-1990

Bari
NAPOLI

0

0

0

0

-  
9

18-11-1990

NAPOLI
Sampdoria

1

4

1

2
40' Incocciati, 41' Vialli, 45' Mancini, 60' Vialli, 90' Mancini  
10

25-11-1990

Inter
NAPOLI

2

1

0

0

52' Matthaus (I), 53' Careca, 65' Baroni (I) (a).  
11

2-12-1990

NAPOLI
Torino

2

1

0

0

80' Maradona (rig.), 83' Bresciani (T), 88' Incocciati.  
12

9-12-1990

Atalanta
NAPOLI

0

0

0

0

-  
13

16-12-1990

NAPOLI
Lazio

2

1

2

1

6' Careca, 17' Sosa (L), 22' Incocciati.  
14

30-12-1990

Cesena
NAPOLI

0

0

0

0

-  
15

6-1-1991

Juventus
NAPOLI

1

0

0

0

87' Casiraghi.  
16

13-1-1991

NAPOLI
Roma

1

1

1

0

15' Zola, 65' Salsano (R).  
17

20-1-1991

Bologna
NAPOLI

1

0

0

0

89' Notaristefano.  
18

27-1-1991

NAPOLI
Lecce

2

2

1

1

8' Incocciati, 34' Pasculli (r), 70' Careca, 87' Virdis (r).  
19

3-2-1991

Cagliari
NAPOLI

1

1

1

0

30' Cornacchia (C), 68' Zola.  
20

10-2-1991

NAPOLI
Parma

4

2

2

0

25' Maradona (rig.), 38' De Napoli, 52' Minotti (P), 69' Maradona (rig.), 72' Careca (rig.), 81' Osio (P).  
21

17-2-1991

Pisa
NAPOLI

1

1

0

0

47' Ferrara, 60' Padovano (P).  
22

24-2-1991

NAPOLI
Genoa

1

0

0

0

56' Zola.  
23

3-3-1991

Milan
NAPOLI

4

1

2

0

21' Ferrara (M) (a), 41' Gullit (M), 57' Rijkaard (M), 67' Donadoni (M), 73' Incocciati.  
24

10-3-1991

Fiorentina
NAPOLI

0

0

0

0

-  
25

17-3-1991

NAPOLI
Bari

1

0

0

0

55' Zola.  
26

24-3-1991

Sampdoria
NAPOLI

4

1

2

0

12' Cerezo, 19' e 64' Vialli, 75' Maradona (r), 85' Lombardo.  
27

30-3-1991

NAPOLI
Inter

1

1

0

0

70' Matthaus (I), 71' Careca.  
28

7-4-1991

Torino
NAPOLI

1

1

1

1

19' Policano (T) (r), 20' Careca.  
29

14-4-1991

NAPOLI
Atalanta

2

0

2

0

24' Silenzi, 37' Renica.  
30

21-4-1991

Lazio
NAPOLI

0

2

0

0

54' Alemao, 86' Zola,  
31

5-5-1991

NAPOLI
Cesena

1

0

1

0
40' Francini  
32

12-5-1991

NAPOLI
Juventus

1

1

1

0
32' Silenzi, 54' Alessio (J).  
33

19-5-1991

Roma
NAPOLI

1

1

1

0
15' Carboni (R), 80' Rizzardi.  
34

26-5-1991

NAPOLI
Bologna

3

2

2

0
4' Zola, 9' Careca, 52' Incocciati, 80' e 90' (r) Detari (B).


Classifica 1990-91 - Serie A

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

Presenze

1
SAMPDORIA

51

34

20

11

3

57

24

Galli (33), Ferrara (29), Francini (25), Venturin (31), Rizzardi (25), Baroni (21), Corradini (30), Renica (15), Alemao (21), Crippa (30), Maradona (18), Careca (29), De Napoli (27), Zola (20), Silenzi (19), Mauro II (14), Incocciati (23), Taglialatela (3), Telari (1), Francesconi (1).

All. Albertino Bigon.

2
MILAN

46

34

18

10

6

46

19

3
INTER

46

34

18

10

6

56

31

4
GENOA

40

34

14

12

8

51

36

5
TORINO

38

34

12

14

8

40

29

6
PARMA

38

34

13

12

9

35

31

7
JUVENTUS

37

34

13

11

10

45

32

8
NAPOLI

37

34

11

15

8

37

37

9
ROMA

36

34

11

14

9

43

37

10
ATALANTA

35

34

11

13

10

38

37

11
LAZIO

35

34

8

19

7

33

36

12
FIORENTINA

31

34

8

15

11

40

34

Marcatori
13
BARI

29

34

9

11

14

41

47

Careca (9), Incocciati (7), Maradona (6), Zola (6), Ferrara (2), Silenzi (2), Alemao (1), Renica (1), De Napoli (1), Francini (1), Rizzardi (1).
14
CAGLIARI

29

34

6

17

11

29

44

15
LECCE

25

34

6

13

15

20

47

16
PISA

22

34

8

6

20

34

60

17
CESENA
19

34

5

9

20

28

58

18
BOLOGNA

18

34

4

10

20

29

63


Campionato
1989/90

Campionato
1991/92