4

     
21^ GIORNATA - 30/01/2005
AVELLINO - FOGGIA

4 - 2

BENEVENTO - MARTINA 0 - 1
CHIETI - CITTADELLA 0 - 1
NAPOLI - LANCIANO 4 - 1
PADOVA - GIULIANOVA 4 - 1
REGGIANA - SORA 0 - 0
SAMBENEDETTEESE - FERMANA 0 - 1
SPAL - VISPESARO 0 - 0
TERAMO - RIMINI 2 - 2
 
LANCIANO
1
     
20´ pt Soncin, 26´pt Fontana rig., 2´st Calaiò, 16´st Scarlato, 35´st CalaiĆ²
Arbitro: Damato di Barletta
Angoli: 3-2 per il Napoli.
Recupero: pt 1´, st 3´.
Ammoniti: Bussi, Montervino, Ignoffo, Calà Campana

Espulsi: -

Note: Spettatori 35mila circa
Gianello, Grava, Bonomi, Montervino, Scarlato, Ignoffo, Fontana, Corrent(1´st Consonni), Calaiò, Gautieri (13´pt Abate), Pià (33´st Mora). A disp.: Renard, Romito, Montesanto, Sosa. All.: Reja
LANCIANO

Cano, Lolli, Calà Campana, Finetti, Bussi (44´st Moresi), Cavola, Ticli, Amita (44´st Costantini), Cingolani, Soncin, Cini (21´st Nassi). A disp.: Chessari, Masini, Lorieri, Di Gennaro. All.: Pellegrino

Napoli 30 gennaio 2005

Il Napoli batte il Lanciano, scavalcandolo, e conquista il quarto posto solitario in classifica. La squadra azzurra segna in una sola partita ben 4 gol (7 nelle ultime due) e festeggia anche Emanuele Calaiò per le sue prime reti all´ombra del Vesuvio. Reja conferma l´undici che ha battuto a domicilio il Cittadella una settimana fa con le uniche varianti di Grava al posto di Terzi sulla linea difensiva e di Pià, nuovamente a disposizione, al posto di Abate. Pellegrino schiera 4 uomini in difesa (Lolli, Finetti, Cavola e Calà Campana) Bussi play maker basso, 4 uomini sulla mediana (Ticli, Amita, Cingolati e Cini) e il solo Soncin in avanti. La partita di Gautieri termina dopo appena 10 minuti. Il tornante è costretto a lasciare il campo, sostituito da Abate, per un problema muscolare accusato al momento di uno scatto sulla sua fascia di competenza. Sotto il profilo tattico non cambia nulla. Il Lanciano è squadra assai quadrata. Nel corso del primo tempo mostra un calcio pratico, essenziale e mette non poche volte in difficoltà gli azzurri, dimostrando di meritare legittimamente la posizione di classifica che occupa. Ma non solo, perché al 20´ il team di Pellegrino passa anche in vantaggio grazie ad una superba girata di sinistro sotto misura da parte del solito Soncin, abile a sfruttare un cross teso e rasoterra di Ticli dalla destra. Il Napoli, che era ben partito ma che come è consuetudine si era poi un po´ perso, cerca subito di reagire. La manovra partenopea si sviluppa attraverso le giocate di Fontana, abbastanza ispirato, e le volate sull´out sinistro di uno scatenato Pia´. Ed è proprio il brasiliano, con un´azione caparbia ed insistita, a procurarsi il calcio di rigore poi realizzato da Fontana al 27´. La trasformazione dal dischetto del regista permette così al Napoli di pervenire al pareggio. Tre minuti dopo, Calaiò, servito sul filo del fuorigioco da Bonomi si libera di un avversario e si porta al tiro dal limite, Cano respinge. La palla torna sui piedi del centravanti che a porta sguarnita spedisce incredibilmente sul fondo. Si va al riposo.

Nel Napoli di inizio ripresa non c´è Corrent. Al suo posto Reja inserisce Consonni. Giusta e fortunata la mossa del tecnico Goriziano. Il nuovo entrato dopo soli due minuti di gioco penetra in area e dal fondo serve palla all´indietro per Calaio. Il centravanti deposita la sfera in rete anche grazie ad una deviazione di un difensore avversario. Il Napoli sembra tarantolato e man mano che scorre il tempo diventa padrone del campo. Il Lanciano, dal canto suo, accusa il colpo e non riesce ad arginare le avanzate degli uomini di Reja. Il pubblico del San Paolo si stropiccia gli occhi. Dopo tanti mesi finalmente vede la giocare la propria squadra come aveva sempre sognato. Al 7´ Abate s´invola sulla fascia e scodella al centro, il velo di Calaiò favorisce la conclusione al volo di Pià che finisce di poco sul fondo. Gli abruzzesi si sbilanciano nel tentativo di riportare in equilibrio il risultato e lasciano enormi spazi al contropiede napoletano. Al 10´ c´è gloria anche per Gianello che di pugno ribatte un calcio di punizione centrale di Cingolani. Ma è un fuoco di paglia, il pallino resta sempre nelle mani degli azzurri che al 16´ trovano la terza marcatura grazie ad uno stacco di testa prepotente di Scarlato, abile a sfruttare una punizione di Fontana dalla trequarti. Avanti di due gol, Ignoffo e soci abbassano leggermente la guardia e per poco il Lanciano non ne approfitta. Al 21´ Cingolati impegna severamente Gianello con un colpo di testa ravvicinato. Dopo la respinta del portiere, la palla torna sui piedi del numero 9 abruzzese che coglie la base del palo. Al 26´ si rivede il Napoli. Consonni ci prova dal limite, Cano non trattiene, sulla sfera si precipita Calaiò che, però, non riesce nel tentativo di ribadire in porta. Al 33´, nelle fila azzurre esce un applauditissimo Pià e fa il suo ingresso in campo Mora. Due giri di lancette e il Napoli fa poker. Calaiò, ben servito in profondità da Consonni, entra in area e con un rasoterra batte l´incolpevole Cano sul primo palo, realizzando così anche la doppietta personale. Negli ultimi 10 minuti succede ben poco. La gara si chiude con la giusta ovazione del San Paolo a Reja e ai suoi giocatori, da stasera stabilmente in zona play off. E lunedì arriva la Reggiana a Fuorigrotta. Fontana e compagni sognano un altro sorpasso. Quello che potrebbe valere il terzo posto in classifica.


Classifica 2004-2005 - Serie C1 - Girone B
   

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.
1
RIMINI

46

21

13

7

1

32

14

All.: Gianpiero Ventura

Dal 18/1/2005 Edy Reja

2
AVELLINO

43

21

12

7

2

31

12

3
REGGIANA

34

21

8

10

3

25

10

4
NAPOLI

33

21

9

6

6

29

23

5
LANCIANO

32

21

9

5

7

26

25

6
TERAMO

31

21

8

7

6

22

21

7
PADOVA

28

21

8

4

9

28

26

8
SAMBENEDETTESE

27

21

6

9

6

20

17
9
SPAL

27

21

6

9

6

17

17

Marcatori
10
FERMANA

27

21

7

6

8

20

22

Ignoffo (3), Savino (1), Toledo (1), Gatti (1), Abate (1), Varricchio (4), Sosa (5/1), Montesanto (1), Corrent (2), PiĆ  (1), Gautieri (1), Montervino (1), CalaiĆ² (2), Toledo (1), Fontana (1), Scarlato (1), Autogol (2)

* Penalità: Sora -2

11
BENEVENTO

25

21

5

10

6

17

22
12 FOGGIA

24

21

5

9

7

21

22
13
CITTADELLA

24

21

5

9

7

21

26
14 MARTINA

23

21

6

5

10

18

19
15 GIULIANOVA

22

21

6

4

11

13

30
16
CHIETI

20

21

4

8

9

12

20
17
SORA *

18

21

4

8

9

20

28
18
VIS PESARO

16

21

3

7

11

11

19
 

Camp. 2004/05
20^ giornata

Camp. 2004/05
22^ giornata