SPEZIA
0
 
5^ giornata - 30/09/2006
AREZZO
0 - 1
BARI
BOLOGNA
1 - 1
CESENA
BRESCIA
1 - 1
ALBINOLEFFE
CROTONE
0 - 2
TREVISO
LECCE
3 - 2
GENOA
PESCARA
0 - 0
VERONA
PIACENZA

0 - 2

JUVENTUS
RIMINI
1 - 1
MODENA
SPEZIA
0 - 1
NAPOLI
TRIESTINA
0 - 0
MANTOVA
VICENZA
1 - 2
FROSINONE
1
 
68' Paolo Cannavaro
Arbitro: Banti di Livorno (Giordano - Masotti; Zanichelli).
Angoli: 4-8.
Recupero:0-5
Ammoniti:Dalla Bona, Giubilato, Amodio, Fusco, Bogliacino
Espulsi:73' Reja per proteste.
Note: Spettatori 10.000 circa.
SPEZIA

(4-3-1-2): Santoni (63' Rotoli); Giuliano, Scarlato, Fusco, Gorzegno; Ponzo, Grieco, Rossi; Saverino (66' Maltagliati); Varricchio, Dionigi (58' Russo). Allenatore: Antonio Soda A disposizione: Rotoli, Maltagliati, Nicola, Zamboni, Alessi, Padoin, Guidetti).

(4-3-1-2): Iezzo; Grava, Cannavaro, Giubilato, Savini (86' Maldonado); Montervino, Amodio, Dalla Bona; Bogliacino; Bucchi (77' Sosa), Calaiò (82' De Zerbi). Allenatore: Edy Reja. A disposizione: Gianello, Maldonado, Garics, Trotta, Gatti, De Zerbi, Sosa.

La Spezia, 30 settembre 2006

Vittoria importantissima degli azzurri sul campo dello Spezia. Gol partita di Paolo Cannavaro che su traversone in area di rigore mette in rete di testa. Buon Napoli a tratti, predominio in campo della squadra di Reja, ma sprecone in alcune circostanze. La squadra azzurra vince comunque su un campo difficile, nella prima frazione é il Napoli a farsi più pericoloso dei padroni di casa, Bucchi in area serve capitan Montervino, ma la conclusione di quest’ultimo termina alta sopra la traversa. Al 14° primo brivido per lo Spezia, Bogliacino che quest'oggi prende il suo ruolo naturale, colpisce il palo. Il Napoli prende il sopravvento della gara già dai primi minuti di gioco, sospinti da un ottimo Bogliacino con Amodio e Montervino sugli esterni insieme a Dalla Bona. Ma lo Spezia non ci stà e Saverino mette dentro su assist di Gorzegno, ma il guardalinee annulla la rete del vantaggio per fuorigioco. Il Napoli nel finale tempo non trova quella determinazione giusta per portarsi in vantaggio, é lo Spezia che tenta di riportarsi in avanti con un Dionigi in giornata negativa che viene sempre anticipato dai difensori azzurri. Per lo Spezia invece un grande Gennaro Scarlato, sempre puntuale negli anticipi e preciso nei disimpegni, rende infatti difficile la gara a Calaio' e compagni.

Finisce la prima frazione a reti bianche, nella ripresa, al decimo il portiere dello Spezia Santoni si supera deviando con i piedi un colpo di testa ravvicinato di Calaiò. Sarà ancora Santoni il protagonista dell'intera gara impedendo a Calaiò di mettere la palla in rete. Al 62° l’arbitro sarà costretto a fermare il gioco per un lancio di un fumogeno nell'area di rigore dello Spezia lanciato dalla curva dei tifosi del Napoli. L'arbitro dell'incontro il sig. Banti vorrebbe invertire le posizioni delle squadre in campo, poi lascia stare dopo aver parlato con il quarto uomo ed i capitani delle due squadre. Nel frattempo esce il portiere ligure Santoni per un infortunio e lascia il posto al suo vice Ivano Rotoli. Al 71° Rotoli sbaglia l’uscita su cross dalla destra degli azzurri, Paolo Cannavaro appostato bene e di testa mette in rete portando in vantaggio il Napoli. Dopo qualche minuto, il tecnico Reja dovrà lasciare il campo poiché espulso dall'arbitro per proteste. Quasi alla mezz'ora di gioco é lo Spezia a rendersi pericoloso con Giuliano che prova la conclusione dal limite, ma il portiere degli azzurri si distende e blocca. Ultimi minuti di gioco con lo Spezia che cerca il gol pareggio con Varricchio ex azzurro e Rossi che perfettamente lanciato in rete sbaglia clamorosamente tirando fuori da buonissima posizione. Gli azzurri cercano il raddoppio con Sosa entrato al posto di Bucchi e De Zerbi al posto di Calaio', De Zerbi sarà il vero ispiratore della squadra, infatti con il suo ingresso si vede una squadra più propensa all'attacco e al bel gioco. Nel finale sarà ancora il Napoli a cercare la rete con Dalla Bona che da ottima posizione tira molto alto. Finisce la gara con il ritorno alla vittoria del Napoli che dopo due pareggi sofferti torna a casa con i tre punti.

 
G.
Classifica 2006/2007 - Serie B
P. G. V. N. P. F. S.

Marcatori
1
BRESCIA 11 5 3 2 0 7 3

Bucchi (3)
Grava (1)
Dalla Bona (1)
CalaiĆ² (1)
Cannavaro (1)

2
LECCE 10 5 3 1 1 9 5
3
CESENA 9 5 2 3 0 9 6
4
GENOA 9 5 3 0 2 8 7
5
NAPOLI 8 5 2 2 1 7 5
6
RIMINI 8 5 2 2 1 8 6
7
BARI 8 5 2 2 1 5 4
8
MANTOVA 8 5 2 2 1 6 4
9
TREVISO 7 5 2 1 2 6 6
10
BOLOGNA 7 5 2 1 2 5 6
11
ALBINOLEFFE 6 5 1 3 1 4 5
12
PIACENZA 6 5 2 0 3 3 7
13
VERONA 5 5 1 2 2 2 3
14
SPEZIA 5 5 1 2 2 5 6
15
FROSINONE 5 5 1 2 2 5 6
16
MODENA 5 5 1 2 2 3 6
17
TRIESTINA (-1) 5 5 1 3 1 3 3
18
JUVENTUS (-9) 4 5 4 1 0 12 2
19
CROTONE 3 5 1 0 4 4 13
20
PESCARA (-1) 1 5 0 2 3 4 7
21
VICENZA 1 5 0 1 4 3 7
22
AREZZO (-6) -2 5 0 4 1 1 2

Camp. 2006/07
4^ giornata

Camp. 2006/07
6^ giornata