1
 
10^ giornata - 6/11/2006
AREZZO
0 - 1
LECCE
BARI
2 - 0
SPEZIA
FROSINONE
2 - 1
BOLOGNA
GENOA
1 - 1
CROTONE
MANTOVA
4 - 3
CESENA
MODENA
1 - 2
PIACENZA
NAPOLI

1 - 1

JUVENTUS
PESCARA
2 - 2
TREVISO
RIMINI
1 - 1
ALBINOLEFFE
TRIESTINA
0 - 0
BRESCIA
VICENZA
0 - 1
VERONA

1
 
22' st. Del Piero, 28' st. Bogliacino
Arbitro: Rizzoli
Angoli:
Recupero: 1' pt, 2' st

Ammoniti: Maldonado, Trotta, Montervino, Camoranesi, De Zerbi, Bogliacino.

Espulsi:
Note: Spettatori 60.000 circa.

(3-1-4-2):Iezzo; Maldonado, Giubilato, Domizzi; Amodio; Montervino (dal 28' st De Zerbi), Trotta, Bogliacino, Grava; Bucchi (dal 1' st Sosa), Calaiò. A dispos.: Gianello, Garics, Dalla Bona, Capparella, Pia. All.: Reja.

(4-3-3): Buffon; Birindelli, Legrottaglie (dal 9' st De Ceglie), Chiellini, Balzaretti; Zanetti, Paro, Marchisio; Camoranesi, Zalayeta, Del Piero. A dispos.: Mirante, Urbano, Zebina, Guzman, Palladino, Bojinov. All.: Deschamps.

Napoli, 6 novembre 2006

Tanto rumore per nulla. Napoli-Juventus, la tanto attesa Napoli-Juventus, delude nel primo tempo e non sposta gli equilibri nella ripresa, perlomeno passabile. Finisce 1-1: alla perla su punizione di Del Piero, in uno stadio che da sempre ne solletica l'estro e le capacità realizzative, risponde un sinistro violento sottoporta di Bogliacino, che premia gli sforzi di un Napoli generoso nei secondi 45', ma mai convincente sul piano della manovra. E' un pari che sta meglio alla Juve, che già senza sette giocatori, durante la gara ha perso anche Legrottaglie per l'ennesimo infortunio. Il Napoli perde invece un'occasione unica per stendere la corazzata del campionato, ancora imbattuta, ma non fa nulla per meritare i tre punti invocati da un pubblico innamorato quanto scorretto. Il primo tempo è deludente. A voler essere clementi. Il Napoli è pessimo, la Juve vivacchia, con il pilota automatico inserito. Gli azzurri, che dovrebbero fare la partita, in considerazione del fattore campo e delle tante assenze tra gli avversari, mancano di ordine e di fantasia in mezzo al campo. Amodio va bene per tamponare, ma quando si tratta di costruire denuncia tutti i suoi limiti tecnici.

Il gioco sulle fasce rimane disegnato sulla lavagna in spogliatoio di Reja, in attacco Calaiò e Bucchi sono a corto di rifornimenti e non possono far male alla raffazzonata difesa bianconera nella quale Chiellini, fuoriruolo, finisce per fare un figurone. La Juve si limita a fare il compitino. Paro è regista preciso, ma al piccolo trotto, il tridente d'attacco è spuntato per colpa di uno Zalayeta formato uomo invisibile. Che del supereroe non ha proprio nulla. Le emozioni si misurano con il contagocce: Del Piero, tonico, lanciato in contropiede, prova il pallonetto: abortito. Poi angolo di Del Piero, Camoranesi di testa mette di poco alto. Infine sinistro teso di Marchisio su sponda di Zalayeta, Iezzo para senza affanni. Si va al riposo sull'inevitabile 0-0. Secondo tempo. Sosa al posto di Bucchi. Il ritmo sale, e ci mancherebbe altro. I tifosi del Napoli hanno la "brillante" idea di salire in massa in tribuna stampa guardando la partita da posizione ideale, ma non facendola più vedere a buona parte dei giornalisti. Controlli non pervenuti. Legrottaglie, acciaccato, lascia il posto a De Ceglie, che si piazza a sinistra, con Balzaretti che trasloca a destra. Birindelli passa in mezzo. Grava manca un colpo di testa da buona posizione. E la Juve passa. Punizione di Del Piero perfetta dal limite dell'area: 1-0. Sosa di testa sfiora subito il pari, ma Buffon si esalta e respinge. E' Bogliacino a trovare il pari con un sinistro potente sottomisura su cross da destra. Un pari che interrompe l'imbattibilità di Buffon (oltre 700 minuti) e premia lo sforzo disordinato, ma arrembante del Napoli, tutto riversato in avanti dopo l'ingresso di De Zerbi. Dopo il 3-3 in coppa Italia al San Paolo finisce ancora in parità. Allora il Napoli poi si impose ai rigori dopo una rimonta da cardiopalma, e tolse così l'Europa alla Juventus per almeno due stagioni. Adesso il pari sorride alla Juve, uscita indenne da una gara trabocchetto.

 
G.
Classifica 2006/2007 - Serie B
P. G. V. N. P. F. S.

Marcatori
1
GENOA 20 10 6 2 2 19 12

Bucchi (3)
Grava (1)
Dalla Bona (1)
CalaiĆ² (3)
Cannavaro (1)
De Zerbi(1)
Bogliacino (1)

2
PIACENZA 19 10 6 1 3 10 10
3
RIMINI 18 10 5 3 2 15 9
4
JUVENTUS (-9) 17 10 8 2 0 18 3
5
BARI 17 10 5 2 3 12 7
6
NAPOLI 16 10 4 4 2 11 8
7
MANTOVA 16 10 4 4 2 14 11
8
BOLOGNA 16 10 5 1 4 12 11
9
CESENA 15 10 4 3 3 18 15
10
ALBINOLEFFE 15 10 3 6 1 8 7
11
BRESCIA 15 10 4 3 3 8 9
12
LECCE 14 10 4 2 4 14 13
13
FROSINONE 14 10 4 2 4 11 10
14
TRIESTINA (-1) 13 10 3 5 2 7 6
15
MODENA 11 10 3 2 5 8 11
16
VERONA 10 10 2 4 4 4 6
17
TREVISO 10 10 2 4 4 10 13
18
SPEZIA 9 10 1 6 3 9 12
19
CROTONE 6 10 1 3 6 6 18
20
PESCARA (-1) 4 10 0 5 5 8 15
21
VICENZA 3 10 0 3 7 5 13
22
AREZZO (-6) -1 10 0 5 5 2 10

Camp. 2006/07
9^ giornata

Camp. 2006/07
11^ giornata