16° di finale - andata
Finale
1.tempo

Marcatori

19-02-2015 Trabzonspor - NAPOLI
0 - 4
0 - 3
6' pt Henrique, 20' pt Higuain, 27' pt Gabbiadini; 46' st Zapata
Reti: 6' pt Henrique, 20' pt Higuain, 27' pt Gabbiadini; 46' st Zapata
Trabzonspor (4-3-3) Arikan; Fatih Atik (dal 46' s.t. Salih Dursun), Aykut Demir, Bosingwa, Ishak Dogan; Medjani, Soner Aydogdu (dal 40' s.t. Zeki Yavru), Ozer Hurmaci (dal 46' s.t. Nizam); Sefa Yilmaz, Cardozo, Erkan Zengin PANCHINA Ibrahim Demir. ALLENATORE Ersun Yanal
NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Gargano (dal 1' s.t. David Lopez), Inler; Gabbiadini, De Guzman (dal 24' s.t. Callejon), Mertens; Higuain (dal 34' s.t. Zapata) PANCHINA Rafael; Britos, Maggio, Hamsik. ALLENATORE Benitez.
Ammoniti: Demir e Fatih Atik, Inler per gioco scorretto
Espulsi: --
Angoli: 6 - 7
Recupero: 0' - 2'.
Note: Stadio esaurito. Tiri in porta 2-11 e una traversa. Tiri fuori 3-5. Angoli 2-7. In fuorigioco 2-1. Rigore fallito da Mertens.
Arbitro: Bezbdorov (Russia)

Trebisonda, 19 febbraio 2015

Europa League, Trabzonspor-Napoli 0-4: brillano Gabbiadini e Higuain.

I partenopei chiudono la pratica gia' nel primo tempo, aprendo le marcature con Henrique al 5' e segnando altri due gol in meno di mezzora. Mertens sbaglia un rigore all'85', Zapata cala il poker al 92'. Qualificazione agli ottavi di finale già in tasca per la squadra di Benitez.

Una passeggiata fuori stagione sul Mar Nero: ecco la consistenza dell'impegno di coppa per il Napoli. Illuminata da Gabbiadini, la squadra azzurra ha ipotecato il passaggio del turno in appena 27'. Un colpo di testa di Henrique su respinta del portiere ha aperto le danze al 6'. Poi Gabbiadini si e' inventato una fuga solitaria in diagonale chiusa sulla sinistra da un perfetto passaggio rasoterra per Higuain che si e' ben smarcato sul palo opposto: elementare il tocco in rete da due passi del centravanti argentino (20'). Infine lo stesso Gabbiadini e' stato pescato in area da una verticalizzazione di Albiol e qui il neo acquisto partenopeo si e' esibito in un elegantissimo controllo in giravolta volante con tocco (al buio) sull'uscita del portiere, nel senso che Manolo ha sentito la porta piu' che vederla ed e' riuscito a piazzare la sfera fra le gambe di Arikan: davvero un gran numero.

Reazione - Lo smisurato orgoglio della formazione turca ha evitato che la contesa si spegnesse e così la sfida si e' mantenuta veloce ed interessante pure nella ripresa quando il centravanti locale, Cardoso, si e' divorato il gol del 3-1 da tre metri. Un errore ancora piu' grosso lo ha commesso Mertens fallendo il tiro libero dagli undici metri. Rigore giustamente concesso per un evidente quanto inutile fallo del terzino Fatih Atik sullo stesso attaccante belga. Mertens ha calciato a lato, chissa' perche' sul dischetto non si e' presentato Gabbiadini. In ogni caso il poker e' stato calato nel finale da Zapata, entrato a rilevare Higuain che in campionato e' squalificato.

A riposo - Da tenere presente, proprio in vista della gara di campionato in programma lunedì al San Paolo contro il Sassuolo, che Rafa Benitez qui a Trabzon ha inizialmente tenuto fuori, Hamsik, Callejon e altri sei dei giocatori che avevano perso 3-1 a Palermo. Il cambio piu' interessante riguarda il ruolo di portiere con Andujar che adesso immagina di poter strappare la conferma a danno di Rafael, gravemente insufficiente alla Favorita. Vedremo.

Il gol di Henrique
Il gol di HIguiain
Il gol di gabbiadini
Il gol di Zapata