Uefa Europa League - Girone F - 3^ Giornata Finale 1.tempo

Marcatori

5 nov 2020
Rijeka - Napoli
1 - 2
1 - 1
13' Muric, 43' D. Demme, 62' Braut (aut.)
5 nov 2020
Real Sociedad - AZ Alkmaar
1 - 0
0 - 0
58' Portu

NAPOLI: (4-2-3-1): Meret, Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui (80' Ghoulam), Lobotka (60' Fabian Ruiz), Demme, Politano (69' Lozano), Mertens, Elmas (60' Insigne), Petagna (80' Zielinski). A disp. Ospina, Contini, Rrahmani, Manolas, Hysaj, Bakayoko. All.Gennaro Gattuso
Rijeka: (5-4-1) Nevistic, Joao Escoval, Velkoski, Smolcic, Tomecak, Muric (24' Yateke, 65' Raspocic), Cerin, Loncar, Braut (65' Stefulj), Menalo, Kulenovic. A disp. Galovic, Nwolokor, Prskalo, Lepinjica, Anastasio, Putnik. All. Simon Rozman
Ammoniti: Politano, Smolcic, Koulibaly
Espulsi: -
Angoli: 3 a 8
Recupero: 3' p.t. e 4' s.t.
Note: Assenza di pubblico a causa emergenza Covid-19.
Arbitro: Gestranius (Finlandia)

Fiume (Cro), 5 novembre 2020

Rijeka-Napoli 1-2: Gattuso primo nel girone. Demme e un autogol regalano la vittoria in rimonta agli azzurri in una partita molto pi├¹ difficile del previsto.

Seconda vittoria consecutiva in Europa League e primo posto nel girone a pari punti con Real Sociedad Az Alkmaar: il Napoli fa il suo dovere in casa del Rijeka e porta a casa tre punti fondamentali per la qualificazione. Ma per Gattuso il risultato ├¨ forse l’unica cosa da salvare di una serata pi├¹ difficile del previsto, che il Napoli si ├¨ complicato giocando un primo tempo imbarazzante. Gli azzurri si sono fatti mettere in mezzo dai peperini croati, arroccati e compatti in fase difensiva e scatenati nel ripartire in contropiede. Per fortuna poi ├¨ arrivata la rimonta, con un gol di Demme e con un autogol provocato da Politano, che ha cambiato il sapore della serata.

Demme, ├¨ la settimana dei Diego - Nella settimana dei Diego (migliorano le condizioni di Maradona), non poteva che essere Demme l’uomo a risvegliare un Napoli onestamente mai visto cos├¬ in difficolt├  in questa stagione. Lento e prevedibile nella manovra offensiva, tenero a centrocampo e distratto in difesa: i primi 43 minuti a Rijeka probabilmente Gattuso li far├  vedere e rivedere nelle riunioni tecniche con il titolo “ecco quello che che non voglio mai pi├¹ in campo”. Il primo tiro in porta ├¨ stato quello del gol di Demme, abile a correggere da due passi un cross teso rasoterra di Mertens.

La rimonta grazie a un autogol - Da l├¬ in poi, pur non brillando, il Napoli ha preso in mano la partita, rischiando di meno dietro dopo un palo del vivacissimo Menalo (Muric, ex Pescara, autore del gol invece ├¨ uscito per infortunio). Mertens ha colpito una traversa su punizione, Elmas ha sfiorato due volte il gol che poi il Rijeka si ├¨ fatto da solo (Braut ha beffato da meno di un metro il suo portiere dopo una deviazione ravvicinata di Politano). Gattuso ha dato spazio a InsigneFabian RuizLozanoGhoulam e Zielinski in un finale che ha gestito senza problemi. Dalla Croazia l’allenatore si porta tre punti ma anche la certezza che c’├¨ ancora da lavorare per far crescere questo Napoli.



Giornata
precedente
Giornata
successiva