Uefa Europa League - Girone C - 1^ Giornata Finale 1.tempo

Marcatori

16/06/2021
Leicester - NAPOLI
2 - 2 1 - 0 9' Perez, 64' Barnes, 69' V. Osimhen, 87' V. Osimhen
15/09/2021
Spartak Mosca - Legia Varsavia
0 - 1 0 - 0 91' Kastrati

LEICESTER: (4-3-3): Schmeichel, Castagne, Vestergaard, Evans (46' Soyuncu), Bertrand, Perez (46' Tielemans), Ndidi, Soumarè (78' Maddison), Daka (70' Lookman), Barnes, Iheanacho (88' Vardy). A disp. Ward, Amartey, Ricardo Pereira, Thomas, Albrighton, Choudhury, Dewsbury-Hall. All. Brendan Rodgers
NAPOLI: - (4-2-3-1): Ospina, Malcuit (84' Juan Jesus), Rrahmani, Koulibaly, Di Lorenzo, Fabian Ruiz, Anguissa (84' Petagna), Zielinski (63' Elmas), Lozano (63' Politano), Insigne (74' Ounas), Osimhen.  A disp. Boffelli, Idasiak, Manolas, Zanoli. All. Luciano Spalletti.
Ammoniti: Soumarè, Di Lorenzo, Vestergaard, Soyuncu, Rrahmani.
Espulsi: al 93' Ndidi per doppia ammonizione.
Angoli: -
Recupero: 2' p.t. e 5' s.t.
Note: -
Arbitro: Tiago Martins (Portogallo)

Leicester, 16 settembre 2021

Osimhen è una furia e il Napoli non molla mai: a Leicester è 2-2. La squadra di Spalletti crea molto, ma gli inglesi scappano sul 2-0 con Perez e Barnes. La doppietta del nigeriano vale un pareggio fondamentale.

Grande Napoli! Finisce 2-2, ma ai punti avrebbe vinto la formazione di Luciano Spalletti. Per le tante occasioni create e sprecate, talvolta anche banalmente. E poi, perché non si è mai arreso, ha reagito con la qualità alla maggiore fisicità del Leicester. Su tutti, Victor Osimhen, un vero tormento per la difesa inglese, al di là della doppietta realizzata, con la quale ha risposto alle reti di Perez, nel primo tempo, e di Barnes nella ripresa. Sotto di due gol, il Napoli ha saputo rimettere in piedi il risultato non perdendo mai l'equilibrio e prevalendo sul piano del gioco.
                          
Insigne c’e’ - La nostra anticipazione è stata confermata nel momento della lettura delle formazioni: Lorenzo Insigne sarà nell'undici titolare. Da giorni, il capitano aveva dato la disponibilità a Luciano Spalletti e l'allenatore non s'è posto il problema, mandandolo in campo dal primo minuto. Così com'è avvenuto per Piotr Zielinski che è rientrato dall'inizio dopo l'infortunio patito contro il Venezia nella prima di campionato. Il Leicester, invece, tiene in panchina Jamie Vardy: il tecnico, Rodgers, gli ha preferito Iheanacho.

In svantaggio - L'irruenza del Leicester, nella fase iniziale, non avrebbe dovuto sorprendere. Invece, il Napoli si perde nella propria metà campo, costretto dalla spinta dell'avversario. Dopo 6 minuti, Ospina deve già salvare, in uscita, su Barnes. Ma nulla può tre minuti più tardi, proprio quando da un cross dell'esterno sinistro di Rodgers, Perez trova la deviazione volante per l'uno a zero. Nell'occasione, Di Lorenzo è fuori posizione, ma è anche fuori ruolo, perché Spalletti lo schiera a sinistra, per l'assenza di Mario Rui. Ma l'esterno della nazionale evidenzia non poche difficoltà nell'agire sulla fascia mancina. Malcuit, invece, è nel suo ruolo, ma fa fatica a contenere gli scatti di Barnes.

Reazione - Intorno alla mezz'ora, il Napoli viene fuori con qualche buona giocata, spesso non concretizzata dai frequenti errori sotto porta. Osimhen è scatenato, ogni qualvolta gli allungano il pallone, lui vola via, portandosi dietro Evans e Vestergaard. È suo il tiro (21') che finisce alto sulla traversa di Schmeichel ed è suo il cross (28') per Malcuit che spreca tutto solo, calciando alto. La sagra degli errori va avanti. Al 37' tocca a Zielinski fallire un'opportunità unica, dinanzi al portiere avversario. Ed anche stavolta, l'assist è di Osimhen. Poi, nei minuti di recupero, e Schmeichel a superarsi nel deviare un colpo di testa ravvicinato di Lozano.

Uragano Osimhen - Il Napoli rischia subitogrosso all'inizio della ripresa. Il Leicester trova il gol del raddoppio con Daka, ma l'arbitro annulla dopo l'intervento della Var che coglie il fuorigioco dell'attaccante.Al 19', Spalletti richiama in panchina Lozano e Zielinski per inserire Politano e Elmas. Ma, alla ripresa del gioco, il Leicester trova la ripartenza con Barnes che evita Malcuit e con un diagonale di sinistro batte Ospina (20'). Il paradosso sta nel fatto che il Napoli costruisce palle gol e l'avversario concretizza quello che riesce a produrre. Osimhen, tuttavia, non ha alcuna intenzione di arrendersi, combatte da solo contro i due centrali del Leicester e al 24' accorcia le distanze con un tocco sotto, di misura, che scavalca Schmeichel e finisce in rete. L'assist è di Fabian Ruiz. Il centravanti nigeriano è una furia, si avventa su tutti i palloni e tiene in apprensione il portiere danese che deve uscire a valanga per non fargli prendere il pallone (40'). Ma nulla può, Schmeichel al 42', quando sul cross di Politano, Osimhen sale in cielo per colpire di testa il pallone del 2-2. Nel settore destinato ai tifosi napoletani c'è il delirio, mentre Luciano Spalletti non sa trattenere l'esultanza.


     

P.

G.

V.

N.

P.

F.

S.

   
1
3
1
1
0
0
1
0
  Kastrati
2
1
1
0
1
0
2
2
  Perez, Barnes
3
1
1
0
1
0
2
2
  Osimhen (2)
4
0
1
0
0
1
0
1
  -


UEFA LEAGUE
2021-22 (riepilogo)
Giornata
successiva